Due belle mostre alla Nuova Pesa

1bf5535cd02093f0cf667a68fe9e413e_w300_h300.jpg
0
0
0
s2sdefault

La Nuova Pesa è nata nel 1959 a Roma, in via Frattina, dall’iniziativa di Alvaro Marchini un imprenditore che, spinto da una passione personale, creò uno spazio per l’arte contemporanea di richiamo internazionale. Ben presto la Nuova Pesa diventò l’ambiente più aggiornato del realismo grazie a direttori importanti, critici come Antonello Trombadori e pittori del calibro di Renato Guttuso. Partecipavano all’attività espositiva anche poeti, letterati e registi che contribuivano alle iniziative della galleria anche con testi per i cataloghi, tra cui Roberto Rossellini, Italo Calvino, Alberto Moravia, Pier Paolo Pasolini, Giuseppe Ungaretti. Quando la Galleria si trasferì in Via del Vantaggio la prima mostra fu su Pablo Picasso seguita da Rosai, Manzù, Sironi e tanti altri. Fu un successo dopo l’altro fino al 1976, anno in cui la Galleria chiuse. Ma dopo dieci anni, nel 1985, la figlia, Simona Marchini, attrice di grande successo, riapre in Via del Corso 530 con l’idea di valorizzare e proseguire il percorso del padre continuandone la scelta di contribuire all’incontro di diverse discipline artistiche. La sua grande sensibilità e il suo senso estetico la portano ad esplorare territori nascosti e nuovi e le persone più diverse accorrono per conoscere le novità esposte come due mostre attualmente in corso e completamente diverse: “Scorrere” dell’iraniana Leila Mirzakhani e “The in-between” di Miranda Pissarides giovane artista di origini italiane e cipriote e di educazione inglese.

Leggi tutto: Due belle mostre alla Nuova Pesa

Vento d'Estate

cac8d4cc93dcd248ac100ae4a5e1dea2_w300_h300.jpg
0
0
0
s2sdefault

Secondo un’indagine dell’A.N.M.V.I., dal 2011 al 2017, i proprietari di Pet over 65 sono aumentati dal 21,5% al 23,7%. Eh già, oltre ai genitori che si ritrovano “a carico” gli animali adottati o comprati sotto slanci di entusiasmo da figli con poca duttilità alle responsabilità e all’impegno, animali che poi restano a casa con mamma e con papà perché loro sono troppo impegnati a viversi la proprio vita (come se avere un pet non lo permettesse, sic!), gli over 65 che scelgono di condividere casa e divano con un pelosino a quattro zampe sono in continuo aumento. A prescindere dai benefici dimostrati scientificamente come l’aumento del benessere psicofisico, l’incremento a mantenere relazioni sociali, l’eliminazione del senso d’inutilità, ed il miglioramento effettivo della qualità della vita, secondo me c’è anche altro.

Leggi tutto: Vento d'Estate

La salute degli over

3b6eb863087708dc140947997effbdb7_w300_h300.jpg
0
0
0
s2sdefault

Qual è il confine tra salute e malattia? La risposta è semplice: il sintomo!

Il sintomo è il malessere che spinge a chiedere una visita medica perché il confine della salute è stato oltrepassato. Lo sconfinamento fortunatamente è reversibile, per cui, dopo breve cura, la salute torna. Non sempre, però, sembra sia così! La cura di un over, produce quella che sulla stampa specialistica è chiamata la “medicina difensiva”, che ha come conseguenza l’aumento delle prescrizioni farmacologiche, come sostiene la Società Italiana di Medicina Interna e riportato dal Corriere della Sera nell’inserto Salute del 26 novembre 2017. La riflessione che dal punto di vista psicologico è stimolata, riguarda quanto sia medicalizzata un’età della vita che di per sé non è una malattia.

Leggi tutto: La salute degli over

Happy Birthday Mr SMS!

12e174e7b281d3250f68e898eb52806f_w300_h300.jpg
0
0
0
s2sdefault

Il 3 dicembre 1992 Neil Papworth, giovane ingegnere impiegato presso la britannica Sema Groups Telecoms, inviò con il computer, i cellulari all’epoca non avevano la tastiera, il primo SMS della storia al dirigente della Vodafone Richard Jarvis. Il testo, solo di due parole, “Merry Christmas”, rivoluzionò per sempre il nostro modo di comunicare. Inizialmente era stato progettato per essere utilizzato come un cercapersone. Secondo gli psicologi sostituisce il parlarsi a voce, che in alcuni casi può essere più impegnativo e costrittivo, al contrario dello scritto che mette della distanza e permette di mantenere un contatto. Il paradiso, insomma, per le persone timide! Ma attenzione può anche aumentare l’ansia nel caso in cui non si riceva subito una risposta.

Leggi tutto: Happy Birthday Mr SMS!

Pubblica Amministrazione e Cittadinanza Digitale

83f9fc1ead37bb88e9639157288570ed_w300_h300.jpg
0
0
0
s2sdefault

Come cambia Internet il rapporto del Cittadino con la Pubblica Amministrazione?
Secondo un sondaggio pubblicato il 5 dicembre con il rapporto 2017 dell’osservatorio Agenda Digitale, il 60% degli italiani non si accontenta dei servizi digitali della Pubblica Amministrazione: vuole servizi automatizzati e vuole ridurre al minimo i contatti con gli sportelli. Le P.A. hanno già molti dati su di noi, in linea di principio non c'è bisogno di chiederceli ogni volta: li chiedono perché non riescono ancora a utilizzare bene i dati al proprio interno, a farli circolare tra i diversi Enti. Su questo fronte il Governo sta lavorando attraverso l'Agenzia AgID (guidata da Diego Piacentini). È stato redatto un Piano Triennale che indirizza in modo chiaro la trasformazione digitale della Pubblica Amministrazione italiana:

«Con il Piano Triennale prosegue la trasformazione digitale che permetterà alle pubbliche amministrazioni di diventare più efficienti e mettere il cittadino al centro delle loro azioni. L’aggiornamento del Codice dell’Amministrazione Digitale sarà un ulteriore passo per liberare l’innovazione dai troppi regolamenti e rafforzare i diritti di cittadinanza digitale»

Marianna Madia
Ministro per la semplificazione e la Pubblica Amministrazione

Il Governo fa dunque un esplicito riferimento al rafforzamento diritti di cittadinanza digitale: è bene chiarire di che cosa si tratta.

Leggi tutto: Pubblica Amministrazione e Cittadinanza Digitale

EDITORE

EURONET COMUNICAZIONE s.r.l. Con Amministratore Unico
65 PER RICOMINCIARE - Settimanale online di informazione
Autorizzazione Tribunale di Roma n° 88/2014 del 24/04/2014
Direttore Responsabile – Anita D'Asaro
Copyright © 2017 www.65perricominciare.it
Tutti i diritti riservati

CONTATTI

Viale B. Buozzi 102
00197 Roma (RM) Italia

+39.06.32110096

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

POWERED BY

Open Consulting