Nuovi protagonisti: gli over!

Foto-Anita-2.jpg
0
0
0
s2sdefault

Ultimamente sono usciti diversi libri e molti articoli sui giornali che parlano degli over. Secondo le stime dell’ OMS , l’Organizzazione Mondiale della Sanità, nel 2050 gli over che avranno superato i 60 anni saranno uno su cinque sul totale della popolazione.Per quanto riguarda l’Italia, siamo la nazione più longeva del mondo subito dopo il Giappone.  Dopo di noi vengono Germania e Portogallo.  E cambiano anche le categorie. Mi ricordo quando da giovane una persona di 50 anni era considerata vecchia. Oggi l’asticella che divide le generazioni è molto cambiata. Prima di tutto è aumentata l’età della pensione per cui i 65 anni di prima non sono più uno spartiacque tra chi è ancora lavorativamente attivo e chi ormai si è dedicato ai nipotini. Questo soprattutto per chi lavora nel settore pubblico o in azienda. Nel Privato poi quasi non esiste l’idea della pensione prima dei 75 – 80 anni. Avvocati, commercialisti, medici, architetti, professori universitari continuano tranquillamente a lavorare. La mia impressione è che il lavoro non solo sia una passione, una forma di realizzazione o un modo per continuare a guadagnare denaro ma quasi uno status symbol, come dire io lavoro, quindi sono ancora giovane e attivo. Dal punto di vista della salute li progressi della medicina, le varie fisioterapie, l’aver quasi acquisito che l’attività fisica fa bene,  hanno creato una generazione  di Over che giocano a tennis e vanno a sciare.

Leggi tutto: Nuovi protagonisti: gli over!

Palazzo-Sacchetti.jpg
0
0
0
s2sdefault

Nel prossimo fine settimana  i cortili delle più prestigiose dimore storiche private romane apriranno i  loro battenti al pubblico tra cui Palazzo Attolico, Palazzo Boncompagni Cerasi, Palazzo Cenci, Palazzo del Drago, Palazzo Grazioli, Palazzo Massimo Lancellotti, , Palazzo Sacchetti,   Palazzo Pamphilj  sede dell’Ambasciata del Brasile, Palazzo Taverna… L’evento organizzato dall’ A.D.S.I . - Lazio (Associazione Dimore Storiche Italiane) si inserisce nella celebrazione della Private Heritage Week  promossa dall’European Historic Houses Association  nell’ambito dell’Anno Europeo della cultura. I visitatori saranno accolti da  guide d’eccezione, giovani studenti delle facoltà romane di architettura e storia dell’arte,  che illustreranno tutte le bellezze storiche ed architettoniche  delle opere  presenti all’interno dei cortili. Sara possibile ammirare opere dall’ arte antica all’arte contemporanea,  grazie alle numerose gallerie d’arte presenti nei cortili di alcuni palazzi, che resteranno aperte durante la manifestazione: Galleria del Cortile, palazzo Boncompagni Cerasi, Edieuropa, palazzo Cenci, Lorcan O’Neil, palazzo Pasolini, Fondazione Memmo - Scuderie di palazzo Ruspoli  e tante altre ancora.

Leggi tutto: A Roma sabato 26 e domenica 27 maggio i cortili delle dimore storiche private aprono al pubblico.

65PERRICOMINCIARE DIVENTA SOCIAL!

Keep calm.jpg
0
0
0
s2sdefault

Finalmente anche noi di 65perricominciare siamo su Facebook! Segui anche tu la nostra pagina, commenta e condividi i nostri articoli. Per voi news, video, tutorial, musica e tanto altro seguici su: 65perricominciare

Teatro della Cometa, la nuova stagione 2018 – 2019 incontra i gusti del pubblico.

Piaf.JPG
0
0
0
s2sdefault

Il direttore artistico Giorgio Barattolo ha presentato ieri  il cartellone della stagione 2018-2019 del Teatro della Cometa  con undici titoli in abbonamento e due fuori abbonamento.  Il teatro prende il suo nome dalla cometa che si trova sullo stemma araldico della famiglia Pecci Blunt. Fu inaugurato nel 1958 e fu definito da Antonio Munoz “Gioiello d’arte alle pendici del  Campidoglio”.  La prima pièce rappresentata fu “ I capricci di Marianne” di Alfred de Musset con un esordiente e giovanissima Monica Vitti.Un corto circuito nel 1969 provocò un incendio che distrusse il teatro che riaprì solo quando nel 1986, Giorgio Barattolo, d’accordo con Viviana Pecci Blunt, lo fece rivivere. Una curiosità, prima dei lavori di ristrutturazione nel 1983, Sergio Leone utilizzo il teatro come set per “C’era una volta in America” sia per la scena di apertura che per quella di chiusura del film, quella in cui  Robert De Niro si trova nel teatro delle ombre cinesi.  Sarà inaugurato nella prossima stagione il  nuovo Salotto Cometa, il foyer diventa così uno spazio culturale, dove  prendere un aperitivo o un brunch prima dello spettacolo. Da ottobre a maggio, una volta al mese, il venerdì, il nuovo Salotto Cometa con l’iniziativa l’Aperitivo Culturale, diventerà sede di eventi, performance, incontri culturali e  presentazioni di libri. Dice il Direttore Artistico Giorgio Barattolo “…Un teatro vivo deve essere capace di interpretare il presente. E’ per questo che la stagione 2018-2019 si diverte a mescolare le carte per soddisfare gusti e sensibilità diverse. Un programma variegato che si caratterizza per la qualità e la raffinatezza delle proposte.”La stagione che si apre il 9 ottobre presenta generi diversi in modo da soddisfare i diversi gusti del pubblico.

Leggi tutto: Teatro della Cometa, la nuova stagione 2018 – 2019 incontra i gusti del pubblico.

EDITORE

EURONET COMUNICAZIONE s.r.l. Con Amministratore Unico
65 PER RICOMINCIARE - Settimanale online di informazione
Autorizzazione Tribunale di Roma n° 88/2014 del 24/04/2014
Direttore Responsabile – Anita D'Asaro
Copyright © 2017 www.65perricominciare.it
Tutti i diritti riservati

CONTATTI

Viale B. Buozzi 102
00197 Roma (RM) Italia

+39.06.32110096

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

POWERED BY

Open Consulting