Stampa

CANALETTO E BELLOTTO IN MOSTRA A MILANO

Scritto da Anita D'Asaro . Postato in Attualità

Se nel prossimo periodo di feste natalizie avete in programma un week end a Milano, vi consiglio questa bella mostra dal titolo ‘Bellotto e Canaletto. Lo stupore e la luce’ che si tiene nelle Gallerie d’Italia in piazza della Scala 7 nell’ambito del Progetto Cultura di Intesa San Paolo che vede la cultura ‘quale asse strategico per lo sviluppo dei nostri territori, strumento di progresso civile e inclusione sociale e fattore trainante per una crescita economica sostenibile’. E così nella sede di Milano di Gallerie d’Italia che fa parte della rete di sedi museali e culturali che Intesa San Paolo ha messo a disposizione di tutti noi, possiamo ammirare questa mostra ricca di cento opere tra dipinti, disegni e incisioni, un terzo delle quali mai esposte prima in Italia.

Stampa

NON ESISTE IL SOLE QUANDO SEI FERITA NELL’ANIMA

Scritto da ASCANIA BALDASSERONI. Postato in Le storie di Ascania

Mi sveglio tutti i giorni alle sette e, ancora mezza intontita, guardo la luce che filtra attraverso le persiane. Tutti i giorni, ormai da sedici anni guardo quella luce, riconosco le stagioni che passano, il sole a volte è splendente pieno di forza e forse di allegria, ma a me tutto mi appare grigio, non c’è sole fuori di quella finestra anonima, di quella via anonima, di quella giornata anonima, Non posso vedere il cielo, tutto è chiuso, posso indovinare dal letto che oggi è una giornata di novembre ,posso ricordare la mia notte, una notte come tutte le altre, scura e senza sogni. Ho sentito battere le quattro e non mi sono pìù addormentata... Mi alzo con fatica, sento mio marito che dice in maniera cattiva:” non fare rumore nel prepararti, tanto qualunque cosa tu faccia rimani sempre bruttissima!”.

Stampa

BACCHE ANTIOSSIDANTI

Scritto da Beatrice Viola. Postato in Salute e benessere

Secondo alcune recenti ricerche effettuate negli Stati Uniti, i mirtilli, sarebbero dotati di un enorme quantitativo di sostanze antiossidanti, in grado quindi di prevenire patologie cardiovascolari, proteggere dai tumori e addirittura ritardare il naturale processo d’invecchiamento. Dunque hanno un duplice scopo: da una parte rappresentano una fonte di alimento, dall’altra vengono utilizzate come medicamento. Inoltre è stato recentemente dimostrato che riducono l’ipertensione, secondo la nutrizionista Sarah Johnson della Florida University ha verificato che su 48 donne l’effetto dei mirtilli sull’ipertensione. Il suo studio e stato basato appunto su 48 donne a cui veniva dato una dose di mirtilli, alla fine del periodo chi aveva ricevuto i mirtilli aveva avuto un calo della pressione arteriosa massima del 5,1 per cento e della minima del 6,3 per cento.

Stampa

FERMIAMOCI AD ASCOLTARE GLI ALTRI

Scritto da Sira Sebastianelli. Postato in Tempo Libero

I verbi comunicare, sentire e percepire sono come fiumi che confluiscono nel grande mare del verbo ascoltare. Perché ci sia ascolto, infatti, è necessario percepire con le emozioni e sentire con le sensazioni parole e silenzi che attraversano non solo i nostri orecchi, ma la nostra anima. Silenzi e parole sono come le note e le pause che si trascrivono sul pentagramma per creare una partitura musicale armoniosa, nel rispetto della tonalità e del tempo, per tradurre al meglio quanto la composizione vuole comunicare a chi ascolta. Perché ci sia buon ascolto di sé e degli altri è necessario fermarsi, per entrare in una dimensione scevra da rumori di fondo che disturbano il fluire delle emozioni e delle sensazioni.

Stampa

GLI APPUNTAMENTI

Scritto da Redazione. Postato in Agenda

Milano, dal 30-11 al 5-02-2017, Festeggia i 90 anni di Arnaldo Pomodoro con una grande antologica contemporaneamente allestita in più sedi e un percorso che abbraccerà l’intera città. Cuore dell’iniziativa è la mostra, curata da Ada Masoero, promossa dal Comune di Milano Cultura, ideata e prodotta dalla Fondazione Arnaldo Pomodoro, ospitata nella Sala delle Cariatidi di Palazzo Reale, uno dei luoghi simbolo della storia di Milano, che accoglie una trentina di sculture realizzate dal 1955 ad oggi e scelte dall’artista stesso, per rappresentare le tappe fondamentali della sua ricerca e del suo lavoro di oltre sessant’anni. Alla Triennale di Milano e alla Fondazione Arnaldo Pomodoro di via Vigevano a Milano saranno presentati quattro progetti “visionari” che, nel loro insieme, mostrano il dialogo tra l’opera scultorea, l’architettura e lo spazio. Il Museo Poldi Pezzoli darà conto, nella Sala del Collezionista, della passione per il teatro di Arnaldo Pomodoro attraverso sedici teatrini che raccontano il suo lavoro per il palcoscenico svolto tra il 1982 e il 2009. Il progetto espositivo è completato da un itinerario che collega più punti della città. La mostra rimarrà aperta fino al 5 febbraio 2017. http://www.palazzorealemilano.it/wps/portal/poc?urile=wcm:path:TUR_IT_ContentLibrary/SA_minisito_palazzo_reale/mostre/corso/Arnaldo_Pomodoro