LA CONFRATERNITA DELLA RIBOLLITA ATTO SECONDO

IMG_3833.jpg
0
0
0
s2sdefault

Domenica 8 dicembre, in Piazza del Campo a Siena all’interno del famoso Mercato medievale del Campo, Federico Fazzuoli condurrà l’evento che vede protagonista La Confraternita della Ribollita di cui è presidente Paolo Tizzanini.

Il cooking show si svolgerà nella cosiddetta “Conchiglia” della piazza in un mercato  che riscopre le sue origini medievali , dei tempi della Repubblica di Siena, quando  rappresentava una delle principali forme di approvvigionamento e che oggi  viene allestito  seguendo le indicazioni date nel XIV secolo dalle autorità comunali, al tempo in cui si scriveva il “Costituto Senese”, prima carta costituzionale scritta in volgare, che fu adottata nel 1309 per regolare la vita della città.

Paolo Tizzanini, oste in Toscana,  spiegherà come si fa la ribollita con gli ingredienti del territorio portati da produttori locali: pane cotto a legna, olio extravergine di oliva nuovo raccolto, verdure e legumi degli orti locali.

Leggi tutto: LA CONFRATERNITA DELLA RIBOLLITA ATTO SECONDO

BANGKOK, una guida speciale di Corrado Ruggeri

IMG_0082.jpg
0
0
0
s2sdefault

Il libro di Corrado Ruggeri si intitola esattamente: Storie di Bangkok, una guida diversa per capire, decifrare, entrare. E, in effetti, questo è un racconto molto piacevole della città attraverso dieci storie che ci fanno vivere Bangkok dall’interno, come se la raccontasse una persona che da sempre vive lì. Gli “incontri “ di Corrado Ruggeri  cominciano con Silpa Bhirasri all’anagrafe Corrado Feroci, “un italiano naturalizzato thailandese, un anonimo insegnante nella terra natale, diventato una celebrità dell’arte e dell’insegnamento nella sua seconda patria, un caposcuola onorato con funerali reali e una statua nel centro di Bangkok”. Il re Rama V dell’allora Regno del Siam così si chiamava la Thailandia, nel 1897 fece un viaggio in Italia; sbarcò a San Remo e poi prese il treno messo a disposizione dal re Umberto I di Savoia, per raggiungere Torino dove rimase impressionato prima dalla stazione di Porta Nuova e poi dall’eleganza degli edifici della città. Fu così che al suo ritorno, importò architetti, ingegneri e artisti italiani chiedendo loro di ridisegnare una nuova porzione di Bangkok compresi il Palazzo del Trono e la stazione che è molto simile a quella di Porta Nuova. Ma, ritornando a Corrado Feroci, il fratello del re Rama VI lo chiamò quando gli arrivò voce che in città c’era un artista italiano bravissimo e non sufficientemente valorizzato. Dopo la prova di un busto che ebbe apprezzamenti entusiastici, Feroci comincia a lavorare con grande impegno e successo e, dopo appena un anno, viene nominato scultore del Dipartimento reale; dieci anni dopo fonda l’Accademia delle Belle Arti che poi sarebbe diventata l’Università di Silpakorn, il più grande centro di formazione per artisti della Thailandia, situato proprio di fronte al Palazzo Reale.

Leggi tutto: BANGKOK, una guida speciale di Corrado Ruggeri

"La piccola bottega degli orrori". Un musical divertente nella nuova versione 2.0

la-piccola-bottega-degli-orrori-960x960-attori-new.jpg
0
0
0
s2sdefault

Alla sala Umberto di Roma, dal 3 dicembre al 22 dicembre 2019, sarà in scena  il musical “La Piccola Bottega degli Orrori”   una produzione di Alessandro Longobardi (Viola Produzioni in coproduzione con OTI) e Bottega Teatro Marche. I testi e il libretto del musical sono di Howard Ashman, le musiche di Alan Menken,  l’adattamento e  la regia sono di Piero Di Blasio : “Abbiamo deciso di dare alla storia che già era bella così,  una “spolverata”, una “rinfrescata”, qualcosa di nuovo, e abbiamo messo dentro lo spettacolo quello che era visivamente nuovo, le scenografie e i costumi.  Abbiamo  creato per  “La Piccola bottega degli orrori”  un nuovo logo, un nuovo brand, una nuova versione 2.O, che non ha “snaturato” l’interpretazione originale ma che  l’ha resa più fruibile per il 2019” 

Dopo 30 anni esatti Giampiero Ingrassia torna ad interpretare il ruolo di Seymour ne  La Piccola Bottega degli Orrori – il primo musical italiano prodotto dalla Compagnia della Rancia con la regia di Saverio Marconi. ” Lo spettacolo non è un Family Show dice Giampiero Ingrassia- ma i bambini si divertono tantissimo, lo abbiamo visto a Fermo e a Genova, è una sorta di favola, un Faust tinto di fuxia”. Sarà in scena con lui Fabio Canino che affronta con grande entusiasmo per la prima volta il musical, interpretando il ruolo di Mushnik:” Io sono veramente la pecora nera del gruppo, non ho mai fatto un musical in vita mia e a “18” anni fare il debutto di una cosa del genere era ed è molto rischioso. E’ una compagnia eccezionale, sono tutti grandissimi talenti, ed è un peccato che talenti come questi non arrivino alla televisione, che rappresenta il massimo specchietto per far vedere chi c’è. E’ uno spettacolo divertente, leggero, non superficiale e  per Natale invitate le persone  a fare come regalo un biglietto per andare a teatro.”  

Leggi tutto: "La piccola bottega degli orrori". Un musical divertente nella nuova versione 2.0

Il nuovo libro del prof. Giulio Maira: “Il Cervello è più grande del cielo”

Foto_libro_IMG_9723.jpg
0
0
0
s2sdefault

Bellissimo il nuovo libro di Giulio Maira, “Il Cervello è più grande del cielo” edito da Solferino.  Questo non soltanto perché è una miniera di informazioni molto interessanti sul funzionamento del cervello che vengono spiegate ai non addetti ai lavori in modo semplice e chiaro ma è anche ricco di esperienze di operazioni di neurochirurgia che vengono raccontate con una umanità straordinaria. Questa umanità direi che è il filo conduttore del libro anche quando le spiegazioni diventano più difficili. Dice il professore all’inizio del suo libro: ”La neurochirurgia è stata la passione che mi ha accompagnato per tutta la vita. Penso sia tra i lavori più affascinanti che si possano immaginare, ma allo stesso tempo è un lavoro impegnativo per l’enorme responsabilità che ogni operazione comporta; da come si muoveranno le mani del chirurgo dipenderà se la psiche o l’integrità fisica di quella persona, in pratica ciò che la caratterizza come persona, verranno preservate, se sarà come prima o no.” Poi, quasi prendendoci per mano, ci introduce in un viaggio nel mondo delle neuroscienze. Le cifre per darci un’idea del cervello sono quasi incredibili: “…consta di quasi cento miliardi di neuroni, la cosiddetta sostanza grigia, capaci di realizzare milioni di miliardi di connessioni.

Leggi tutto: Il nuovo libro del prof. Giulio Maira: “Il Cervello è più grande del cielo”

Rabdomante di storie

Sebastianelli2021.jpg
0
0
0
s2sdefault

In alcuni momenti della vita  quotidiana si possono avvertire sensazioni di insofferenza o di inquietudine che stimolano la ricerca di  qualcosa, ma senza  averne una percezione chiara. Un modo per trarre spunti utili, alla comprensione  di quanto interiormente stia accadendo, può essere quello di uscire da casa e  recarsi  in  libreria. È proprio all’interno di una libreria che mi si è  palesata la figura del rabdomante, cioè  colui che in passato, con una particolare bacchetta “magica” a forma di Y, individuava falde acquifere. In una libreria, ovviamente, non si cerca acqua sorgiva, ma, sicuramente,  si cercano storie che possano assomigliare alla propria, che producano conforto e  condivisione emotiva  con chi ha creato quel racconto.  Nell’epoca in cui il web fornisce un utile servizio di  librerie virtuali con titoli di libri, trovabili e introvabili, che comodamente sono recapitati presso la propria abitazione, si nasconde il rischio di impigrirsi affidandosi a una scelta un po’ superficiale.

Leggi tutto: Rabdomante di storie

Bauhaus. La scuola d’arte, architettura, design, pittura e artigianato compie 100 anni.

Prellerhausf.jpg
0
0
0
s2sdefault

Quest’anno ricorre il centenario del  Bauhaus , la famosa  scuola di arte, architettura e design fondata  nel 1919 in Germania, a Weimar, dall’architetto Walter Gropius  che rappresentò il modernismo in architettura.  La scuola si spostò in seguito a Dessau nel 1926 poi  a Berlino nel 1932 e nel 1933 fu chiusa dal regime nazista. Ma anche se esistette solo per 14 anni, furono decisamente anni incisivi in quanto il Bauhaus  è tutt’ora  un movimento di grande impatto. Ma come si può spiegare il Bauhaus? Il concetto di quest’innovativa scuola fu espresso nel 1918 dall’architetto e urbanista  Bruno Taut “ A questo punto non ci saranno più confini tra artigianato, scultura e pittura; tutti questi aspetti saranno una cosa sola: Architettura”.  I tre principali istituti del Bauhaus, a Berlino, a Dessau e a Weimar insieme al governo federale hanno realizzato la “Bauhaus Association 2019” per festeggiare  insieme l’anniversario. La città che più si associa al Bauhaus è Dessau, infatti è il luogo  dove tra il 1925 e il  1932 la scuola di design  ebbe la sua produzione più importante.

Leggi tutto: Bauhaus. La scuola d’arte, architettura, design, pittura e artigianato compie 100 anni.

EDITORE

EURONET COMUNICAZIONE s.r.l. Con Amministratore Unico
65 PER RICOMINCIARE - Settimanale online di informazione
Autorizzazione Tribunale di Roma n° 88/2014 del 24/04/2014
Direttore Responsabile – Anita D'Asaro
Copyright © 2017 www.65perricominciare.it
Tutti i diritti riservati

CONTATTI

Viale B. Buozzi 102
00197 Roma (RM) Italia

+39.06.32110096

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

POWERED BY

Open Consulting