Arte

LE SCULTURE RITROVATE NELLA VILLA DI GIANOLA A FORMIA

35b2b6e9a6a522d923318e02f762fb35_w300_h300.jpg
0
0
0
s2sdefault

"Perché nelle ricchezze non potrebbe superar Creso chi in un sol podere possiede tanti beni, prati, campi, sterminate selve, macchie, paludi, fino agli Iperborei ed all'Oceano?" Così recita il Carme 115 del poeta latino Catullo a proposito di Mamurra, paragonato a Creso re di Lidia per la sua ricchezza. Mamurra possedeva a Fermo un podere bellissimo, ma oneroso: "Uccellone, non è a torto ricco definito il podere in quel di Fermo, che tante egregie cose in sé possiede: prati, pesci, ogni genere d'uccelli, campagne coltivate e bestie. Invano: con le sue spese supera le entrate. E' per questo che ammetto che sia ricco, mentre mancano a lui tutte le cose. Lodo il podere benché lui sia povero." (Catullo, Carme 114).

Leggi tutto: LE SCULTURE RITROVATE NELLA VILLA DI GIANOLA A FORMIA

CHRISTO SUL LAGO D'ISEO

af63262d9e9bc2d3ff8d00905f71bfef_w300_h300.jpg
0
0
0
s2sdefault

Centinaia di persone sono ancora all'opera per ultimare l'installazione monumentale di Christo sul lago d'Iseo: un pontile costituito da 200,000 blocchi in polipropilene di 50 x 50 x 40 centimetri, collegati tra loro per formare 32 moduli di 100 x 16 metri, fissati al fondale profondo fino a cento metri. Per questa delicata operazione di fissaggio, una squadra di subacquei professionisti ha messo in sicurezza 150 ancore del peso di 7 tonnellate. Infine, 70,000 metri quadri di tessuto giallo cangiante copriranno l'intera superficie dell'installazione. La stoffa, realizzata in Germania, sarà stesa in modo da formare delle increspature che simulino le onde del lago.

Leggi tutto: CHRISTO SUL LAGO D'ISEO

I MACCHIAIOLI AL CHIOSTRO DEL BRAMANTE

ffd944875def1a862df3b2eaa31fb2f2_w300_h300.jpg
0
0
0
s2sdefault

"La presenza dei Macchiaioli si faceva vedere su tutte le pareti dell'appartamento [...] nei corridoi, dai muri rallegrati di acqueforti fattoriane, di disegni, di tocchi di penna; mentre su questo canterano e su quel cassettone posavano le comicissime caricature e le leggiadre statuette in terracotta di Adriano Cecioni. Nelle stanze di fondo, si svolgeva, coi più chiari nomi e coi migliori quadri, il paesaggio della scuola toscana: c'erano i Bovini neri al carro, i Tetti al sole e le marine di Raffaello Sernesi; c'erano gli orti e i pascoli dell'attento Borrani, i lidi sconsolati di Giuseppe Abbati, le impressioni vivide e nervose di Silvestro Lega e le grandi figure magistrali di Vito d'Ancona. Tutta la raccolta di Fattori stava poi disposta in bell'ordine alle pareti di una sala cerula..."

Leggi tutto: I MACCHIAIOLI AL CHIOSTRO DEL BRAMANTE

IL DAVID DI MICHELANGELO

9ec5de0924af054140192b65c9112439_w300_h300.jpg
0
0
0
s2sdefault

"E veramente che questa opera à tolto il grido a tutte le statue moderne et antiche, o greche o latine che elle si fussero; e si può dire che né 'l Marforio di Roma, né il Tevere o il Nilo di Belvedere, o i Giganti di Monte Cavallo, le sian simili in conto alcuno, con tanta misura e bellezza e con tanta bontà la finì Michelagnolo; perché in essa sono contorni di gambe bellissime et appiccature e sveltezza di fianchi divine, né ma' più s'è veduto un posamento sì dolce né grazia che tal cosa pareggi, né piedi né mani né testa che a ogni suo membro di bontà, d'artificio e di parità né di disegno s'accordi tanto. E certo chi vede questa non dee curarsi di vedere altra opera di scultura fatta nei nostri tempi o negli altri da qualsivoglia artefice".

Leggi tutto: IL DAVID DI MICHELANGELO

ARTE E VINO: UN BINOMIO VINCENTE

35e66823effd96468f7547f67c5a9ea8_w300_h300.jpg
0
0
0
s2sdefault

Da un’iniziativa dei produttori di Gavi Docg, riuniti nel Consorzio di Tutela, nasce il 'Premio Gavi La Buona Italia' che promuove i protagonisti italiani del dialogo tra arte ed enogastronomia. Quest'anno, per la seconda edizione del premio, il Consorzio ha realizzato una mappatura nazionale delle iniziative più interessanti: tra cantine di design, installazioni a cielo aperto e musei del vino e del cibo, il consumatore è immerso in un contesto nuovo che valorizza allo stesso tempo le tradizioni locali e la cultura contemporanea internazionale.

Leggi tutto: ARTE E VINO: UN BINOMIO VINCENTE

LE DONNE DI PICASSO

b45aef495a12e63a45357f0c6e3a1a8f_w300_h300.jpg
0
0
0
s2sdefault

Otto fotografie, una per ogni donna amata da Picasso, raccontano le complesse relazioni amorose del pittore più importante della modernità. Muse, modelle e amanti, Olga Khokhlova, Eva Gouel, Fernande Olivier, Marie Thérèse Walter, Dora Maar, Francoise Gilot, Gaby Depeyree Jacqueline Roque sono anche vittime dell'amore travolgente per un uomo dal carattere forte ed eccentrico, incapace di amarle e rispettarle come meritano. Esaurimenti nervosi e violente crisi di gelosia hanno portato queste donne alla depressione e in alcuni casi perfino al suicidio. La serie Picasso’s Women di Cristina Vatielli (Roma, 1983), ispirata allo spettacolo teatrale Loves of Picasso di Terry D’Alfonso, è stata premiata al Sony World Photography Awards 2016 nella categoria Staged Photography, che valuta gli scatti preparati con un'accurata messa in scena.

Leggi tutto: LE DONNE DI PICASSO

EDITORE

EURONET COMUNICAZIONE s.r.l. Con Amministratore Unico
65 PER RICOMINCIARE - Settimanale online di informazione
Autorizzazione Tribunale di Roma n° 88/2014 del 24/04/2014
Direttore Responsabile – Anita D'Asaro
Copyright © 2017 www.65perricominciare.it
Tutti i diritti riservati

CONTATTI

Viale B. Buozzi 102
00197 Roma (RM) Italia

+39.06.32110096

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

POWERED BY

Open Consulting