Attualità

65 PER LAVORARE

edicola.jpg
0
0
0
s2sdefault

Nel documento dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) intitolato ‘Strategia e piano d’azione per l’invecchiamento sano in Europa 2012 – 2020’ si propone la prima strategia europea che riunisce gli elementi relativi all’invecchiamento del programma di lavoro dell’Ufficio Regionale Europeo dell’OMS in un insieme coerente, presentandoli sotto forma di quattro aree strategiche d’azione e cinque interventi prioritari, oltre a tre interventi di supporto. Queste aree prioritarie includono tra gli altri, interventi per aiutare le persone a restare attive il più a lungo possibile, anche nel mercato del lavoro.

Leggi tutto: 65 PER LAVORARE

LE DONNE E LA PUBBLICITA'

deneuve.jpg
0
0
0
s2sdefault

Chi di noi nel passato non si è sentita offesa dalle tante pubblicità in cui apparivano sui manifesti che tappezzavano le nostre città sempre e solo foto di ragazze giovanissime e molto spogliate? Anche nelle pubblicità delle auto super sportive sono comparse spesso donne bellissime quasi sempre bionde e comodamente sedute su sedili di pelle se non appoggiate al cofano. Oggi invece appaiono spesso donne over 50 non più bionde ma con i capelli grigi. A prima vista sembrerebbe un miracolo: è dunque l’anima che conta? Quello che si è dentro e non l’aspetto esteriore?

Leggi tutto: LE DONNE E LA PUBBLICITA'

IL RAPPORTO DEL CENSIS: UN NUOVO MODO DI VEDERE IL FUTURO

censis_anita.jpg
0
0
0
s2sdefault

E’ stato presentato a Roma pochi giorni fa il 48° Rapporto sulla situazione sociale del Paese. Tra le tante notizie di cambiamenti avvenuti, mi vorrei soffermare sullo stato del welfare dove si parla sì di un ‘notevole costo sociale della longevità’ ma anche delle ‘funzioni economiche e sociali dei longevi’. Questi i dati. “Se si considerano la spesa pubblica per le pensioni, pari in Italia al 61,9% della spesa per prestazioni sociali (il 16,1% in più della media Ue) e l'elevato consumo di sanità pubblica, non può non emergere un notevole costo sociale della longevità. Va sottolineato, però, che 2,7 milioni di persone con 65 anni e oltre svolgono attività lavorativa regolare o in nero; si prendono cura di altre persone anziane non autosufficienti 972.000 ultrasessantacinquenni in modo regolare e 3,7 milioni di tanto in tanto; 3,2 milioni si prendono regolarmente cura dei nipoti e 5,7 milioni lo fanno di tanto in tanto; 1,5 milioni contribuiscono regolarmente con i propri soldi alla famiglia di figli o nipoti e 5,5 milioni lo fanno di tanto in tanto”.

Leggi tutto: IL RAPPORTO DEL CENSIS: UN NUOVO MODO DI VEDERE IL FUTURO

LE MARCHE LONGEVE

ORTO.JPG
0
0
0
s2sdefault

Chi sono i più anziani del paese? È appena uscito uno studio fatto su un campione di 3.121 over 60 nelle Marche che scopre oggi in questa regione ben 507 ultracentenari contro i 99 di venti anni fa. Leggo entusiasta le loro abitudini: verdura e frutta del proprio orto e carne bianca proveniente dal pollaio di casa o carne bovina marchigiana. Il tutto condito da olio extravergine di oliva e un po’ di vino a pasto. No ai superalcolici. Al netto del vino a ogni pasto, è esattamente la mia dieta. Ma c'è di più. Il 78% degli ultra sessantenni apprezza il poter stare all'aperto e considera il paesaggio a misura d'uomo come una forma di terapia.

Leggi tutto: LE MARCHE LONGEVE

WELFARE E OVER 65

Welfare.jpg
0
0
0
s2sdefault

Il problema del welfare coinvolge ormai paesi come la Danimarca e la Finlandia a cui noi fino ad oggi abbiamo guardato come ad un Eldorado quasi irraggiungibile. Da Stoccolma arriva la notizia che gli abitanti over 65 sono in aumento e sono arrivati a 110.000 su una popolazione della città che è di 900.000 e, pur avendo molti fondi, iniziano a preoccuparsi. Problemi simili in Finlandia dove calano le nascite, la popolazione invecchia e finanziare il welfare comincia a diventare un problema che il governo si sta ponendo. In Italia soprattutto per quanto riguarda la Sanità e la cura della popolazione che invecchia, predomina una lettura molto negativa sia sui giornali che nella valutazione comune della gente. Anche se ci sono molti casi di eccellenza e buona sanità.

Leggi tutto: WELFARE E OVER 65

PICCOLE ACCORTEZZE CONTRO LE TRUFFE

attenzione.jpg
0
0
0
s2sdefault

Purtroppo sono sempre esistite, ma accanto ai vecchi stratagemmi in questo periodo di crisi spuntano gli stratagemmi più disparati, l’obiettivo dei male intenzionati la maggior parte delle volte è over 60, ma non solo. Gli esempi vanno dalle “visite” a domicilio, alle catene di Sant’Antonio con richieste di denaro, dai falsi incidenti, alle finte richieste di beneficenza, ecco questi sono sicuramente gli inganni più comuni. Una delle truffe più diffuse è quella dell’incidente “mai avvenuto”, (la sottoscritta l’ha subito) in genere gli autori lanciano micro-oggetti in genere sullo specchietto, ovviamente senza farsi notare.

Leggi tutto: PICCOLE ACCORTEZZE CONTRO LE TRUFFE

EDITORE

EURONET COMUNICAZIONE s.r.l. Con Amministratore Unico
65 PER RICOMINCIARE - Settimanale online di informazione
Autorizzazione Tribunale di Roma n° 88/2014 del 24/04/2014
Direttore Responsabile – Anita D'Asaro
Copyright © 2017 www.65perricominciare.it
Tutti i diritti riservati

CONTATTI

Viale B. Buozzi 102
00197 Roma (RM) Italia

+39.06.32110096

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

POWERED BY

Open Consulting