IL VIAGGIO NELL’EPOCA DI INTERNET

14b04696afc12d743ac2d453956dc13d_w630_h630.PNG
0
0
0
s2sdefault

Se c’è un’attività umana che in tempi recentissimi ha subìto un cambiamento sensibile, questa è di certo il viaggio. Senza scomodare il significato epico e letterario di questa parola, dai viaggi di Odisseo a quelli di Gulliver, sta di fatto che molto del suo fascino è andato perduto: in particolare, l’andare verso l’ignoto, il vivere coi propri sensi ciò che fino ad allora si era solo immaginato o sognato. Negli ultimi anni, lo sviluppo delle tecnologie di rete ha cambiato le modalità tecniche di organizzazione, pianificazione e svolgimento del viaggio, ma anche l’idea che ne abbiamo, il modo in cui lo sperimentiamo: proprio riducendo quella componente di “ignoto” e “immaginato” che lo caratterizzava. Il che è forse meno romantico, ma ha senz’altro i suoi lati positivi, che ci consentono oggi esperienze prima impensabili. Vediamo come analizzandone cinque aspetti rilevanti.

1. Il mezzo di trasporto
Solo fino a pochi anni fa, chi voleva viaggiare e non era un addetto ai lavori (o un avventuriero), doveva affidarsi ad un’agenzia di viaggi. Oggi qualsiasi compagnia aerea, ferroviaria, navale ha un sito internet e/o un’applicazione per cellulare in cui qualsiasi Utente può scegliere i mezzi che preferisce, selezionare percorsi e tratte, confrontare le tariffe, aggiungere servizi (scelta del posto, della classe, delle caratteristiche, fino al check-in on line), prenotare e pagare il trasporto. Il biglietto lo trova già disponibile sottoforma di un file pdf, di un codice di prenotazione o di un QR code. E’ una differenza non da poco, sia per il lavoro delle agenzie, sia per la libertà di chi viaggia: è già un fatto che le biglietterie si possano saltare – e con esse le lunghe code che ognuno di noi sarà stato costretto a fare almeno una volta nella vita per prendere l’agognato treno o il volo desiderato.

2. Le strutture ospitanti
Lo stesso discorso vale per hotel, alberghi, agriturismo, pensioni, b&b, case vacanze o appartamenti di privati. Lasciando stare in questa sede i discorsi sopra i siti che confrontano prezzi diversi (ma che devono essere già presenti su Internet per poter essere confrontati) ormai la quasi totalità delle strutture è fornita di un ampio sito internet in cui vengono forniti la posizione, i mezzi per raggiungerla, i costi delle camere o degli appartamenti, la disponibilità, i servizi, il tutto corredato da numerose foto ed immagini esplicative. E’ possibile contattare direttamente la struttura e chiedere informazioni e supporto, così come prenotare e pagare (e a volte disdire).
E tutti hanno ormai esperienza molto frequente di siti che ospitano le recensioni degli altri viaggiatori su alberghi e ristoranti. Se è vero che l’incanto del luogo che ci accoglierà un po’ svanisce, diminuisce anche il rischio di brutte sorprese, in termini di qualità, di posizione, di prezzo… a volte partire tranquilli può essere la più lieta delle sorprese!

3. Cosa andiamo a visitare
Maps, Earth, Street View, tour virtuali: il più famoso motore di ricerca del mondo, Google, ha messo a punto una serie di strumenti informatici che formano parte integrante sia del processo di scelta della destinazione, sia di cosa ci aspetta una volta arrivati. Prima, di una città che volevamo visitare avevamo solo alcune immagini (e perlopiù “classiche”) oppure le foto di qualche amico o conoscente che già ci era stato. Adesso è possibile “vedere” in anticipo la morfologia e la geografia del luogo (Earth), simulare gli spostamenti da un luogo all’altro, conoscerre i tempi di percorrenza, vedere un numero praticamente infinito di immagini, percorrere virtualmente le strade, vederne monumeti e “skyline” in 3 dimensioni. Meno spazio all’immaginazione, ma più informazioni prima di partire...

4. Come viviamo il luogo
Con i medesimi strumenti di cui sopra, possiamo già avere prima di partire molteplici informazioni su ciò che ci interessa della nostra meta: che tipo di quartiere è, se ci sono locali, musei o negozi, che orari hanno, fino a che ora passano la metro e il bus, se accettano carte di credito o contanti, come contattare un taxi… le conoscenze che possiamo attingere da Internet sono moltissime e cambiano a seconda dei gusti e delle aspettative dei viaggiatori, ma una cosa è certa: quello che prima potevamo solo immaginare, ora possiamo in qualche modo prepararlo e progettarlo.

5. La lingua
Infine, l’aspetto forse più importante: la lingua. Facile snocciolare gli aspetti innovativi, ma come fare ad orientarsi se il sito è in inglese? O in qualche altra lingua locale? Anche in questo caso Internet può dare ben più di una mano, ad utenti curiosi e attivi. Anche stavolta è bene fare dei distinguo: non si sta parlando di applicazioni che millantano di insegnare “una nuova lingua in soli 5 giorni” ma soprattutto di dizionari on line: siti affidabili e specializzati come wordreference.com forniscono oltre alla traduzione dei termini, tutta una serie di frasari e di forum per confrontarsi su questioni dubbie. E se è bene non fidarsi mai al 100% dei traduttori automatici (che ormai i motori di ricerca come Google forniscono quasi automaticamente a chi naviga) questi possono essere comunque di grande aiuto, specialmente quando non si deve andare per il sottile. E non dimentichiamo che questi stessi strumenti offrono anche la poissibilità di ascoltare la migliore pronuncia delle parole che cerchiamo.

 

Insomma, si hanno meno scuse per non viaggiare e meno alibi del tipo: “non fa più per me” o “non ho l’età”. Maggiori informazioni e una maniera più intelligente di sfruttarle, facilitano senz’altro il viaggio, lasciandocene godere gli aspetti più rilassanti e vivibili rispetto a quelli più “avventurosi”.

Scrivi a Ricomincio da Internet
Inviaci un messaggio con un argomento che ti piacerebbe approfondire, un problema che hai vissuto riguardanti Internet, la rete e la tecnologia digitale
Inserisci il tuo nome!
Inserisci la tua email!
Scrivi il tuo messaggio!

EDITORE

EURONET COMUNICAZIONE s.r.l. Con Amministratore Unico
65 PER RICOMINCIARE - Settimanale online di informazione
Autorizzazione Tribunale di Roma n° 88/2014 del 24/04/2014
Direttore Responsabile – Anita D'Asaro
Copyright © 2017 www.65perricominciare.it
Tutti i diritti riservati

CONTATTI

Viale B. Buozzi 102
00197 Roma (RM) Italia

+39.06.32110096

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

POWERED BY

Open Consulting