Tendenze

Aromaterapia. Oli essenziali consigliati per gli over 65

doterra.jpg
0
0
0
s2sdefault

Gli oli essenziali hanno proprietà terapeutiche per il nostro benessere fisico ed emotivo, leniscono infiammazioni ed agiscono sulle nostre emozioni per migliorare l’umore, allontanare paure ed ansie. Sono estratti per evaporazione dalle piante aromatiche: lavanda, timo, origano, menta….Sono sostanze molto pregiate e conosciute fin dall’antichità. La loro struttura e consistenza molecolare è diversa da quella dei normali oli vegetali, in quanto la loro composizione rappresenta la parte più pregiata della pianta  sotto forma di minuscole goccioline nei petali dei fiori, nella buccia dei frutti, nella resina e nella corteccia degli alberi, nella radice delle erbe e piante aromatiche.

Si possono utilizzare nel diffusore o semplicemente mettendo qualche goccia sul palmo delle mani e inalandone l’aroma. L’effetto è immediato si aprono le vie respiratorie, aumenta l’energia, migliora  l’umore e la concentrazione. Se applicati prima di dormire favoriscono  il rilassamento ed il sonno. Ma l’uso topico degli oli essenziali  non si ferma alle mani, ma anche sulle piante dei piedi, puri o diluiti con olio vegetale, o massaggiati sulla pelle del corpo fanno miracoli per i muscoli contratti e sovraffaticati, calmano i dolori diffusi nel corpo e migliorano l’aspetto della pelle.  Inoltre una goccia sul palato, in capsula vuota o in acqua, migliora la salute della bocca, della gola o del sistema digestivo. Per esempio una goccia di olio essenziale di limone, in un bicchiere di acqua tiepida al risveglio, è un perfetto detox  per il corpo.

Leggi tutto: Aromaterapia. Oli essenziali consigliati per gli over 65

11.jpg
0
0
0
s2sdefault

L’Oasi WWF dei Ghirardi  nell’appenino emiliano, è un luogo naturalistico di straordinaria bellezza, un’Italia nascosta sorprendente che  vale la pena di scoprire. Un area protetta di 600 ettari in cui si susseguono prati, vallate, torrenti, boschi secolari da ammirare in ogni stagione. Estesa nei comuni di Borgo Val di Taro e Albareto l’Oasi dei Ghirardi, nasce grazie alla lungimiranza di Antonio Marchini-Càmia, che così ci racconta: ” Forse influenzato da un soggiorno di studio in USA all’epoca in cui Ralph Nader predicava la valorizzazione dell’ambiente, mi convinsi, oltre 50 anni fa, che in un’economia sempre più mondializzata l’agricoltura di montagna non aveva futuro se non veniva coniugata alla protezione ambientale. Perché, ad esempio, non valorizzare la catena appenninica attraverso l’istituzione di Parchi naturali, l’utilizzazione agrituristica dell’architettura e della rete stradale contadine e spontanee, la limitazione del traffico, la creazione di piazzuole panoramiche e, naturalmente, la protezione della fauna e della flora tipiche di ciascuna zona? Riuscire ad indirizzare in tal senso l’azienda agricola familiare non fu cosa facile. Ricorsi al solo mezzo allora possibile per realizzare la protezione: l’istituzione di una Riserva di Caccia. Ma venni accusato di ricercare un privilegio e, insistendo per una soluzione che non consentisse né a me né ad altri di cacciare, ottenni finalmente l’istituzione, su circa 600 ettari di nostra o altrui proprietà, di un’Oasi di protezione della fauna (protezione che  la mia famiglia estese, sui nostri terreni, a quella della flora). Molti anni dopo l’Oasi fu elevata al rango di Riserva naturale regionale e i nostri terreni ottennero  dall’Unione Europea lo status di SIC (Sito di Importanza Comunitaria)”. L’Oasi è caratterizzata da una flora naturalistica varia dove accanto ad una vegetazione tipica  dei climi freddi come il faggio, le genziane, la beccaccia e il prispolone coesistono piante mediterranee come l’erica arborea, il gruccione e l’istrice. L’Oasi WWF dei Ghirardi è famosa per le sue incredibili orchidee selvatiche di cui  ne sono state catalogate ben 33 qualità diverse. All’interno di questo territorio protetto nidificano oltre 70 specie di uccelli tra cui 7 rapaci diurni e vivono cinghiali, cervi, caprioli e lupi.

Leggi tutto: Indirizzi segreti. Eco vacanze d’autore nella Riserva Naturale Regionale e Oasi WWf dei Ghirardi.

FN_LITALIA_A_MORSI-CON_CHIARA_MACI_2.jpg
0
0
0
s2sdefault

Sul canale FOOD NETWORK di Discovery Italia non perdetevi  la trasmissione “L’Italia a Morsi – con Chiara Maci”. La  food influencer  e pluripremiata blogger gira la penisola alla ricerca dei prodotti tipici e delle tradizioni culinarie. Le puntate in onda prodotte da Zerostories per Discovery Italia sono dieci e sono in onda dal 16 gennaio scorso, riscuotendo un grande successo di pubblico. Le telecamere di FOOD NETWORK seguiranno la  blogger nel suo viaggio tra le venti località della nostra penisola, tra le quali: Bologna, Modena, Genova, Milano, Torino, Firenze, Lucca e Siena.  Chiara farà visita ai produttori per parlare delle loro eccellenze locali e andrà alla ricerca delle Cesarine, le custodi dei ricettari regionali da scoprire tramite l’home restaurant. L’associazione culturale delle Cesarine è la più antica rete di cuoche casalinghe d'Italia, riunisce donne appassionate dell’arte culinaria e depositarie di ricette gelosamente conservate con l’obiettivo di preservare la cucina tradizionale e proporla agli ospiti che prenotano per degustarla insieme direttamente nella cucina di casa loro.

 

Leggi tutto: Scopriamo l’eccellenza della cucina sorrentina con la trasmissione televisiva “L’Italia a morsi”...

rbg.jpg
0
0
0
s2sdefault

Ecco a voi  un’altra iconica over 65: Ruth Bader Ginsburg, 85 primavere, seconda donna della storia americana  nominata, nel 1993 da Bill Clinton, giudice della Corte suprema degli Stati Uniti.  La vita di questa donna  eccezionale, caratterizzata da battaglie  infinite contro discriminazioni, ingiustizie e pregiudizi, sarà raccontata in un biopic  che uscirà nelle sale italiane il 28 marzo. Nel  film “Una giusta causa” diretto da Mimi Leder,  il personaggio di Ruth  è interpretato dall’attrice Felicity Jones.  La Ginsburg fu una delle nove donne accettate alla facoltà di legge di Harvard nel 1956.  Nella pellicola c’è una scena simbolica in cui il rettore  organizza una cena in cui sono presenti le nove studentesse e  chiede loro perché siano sedute ad un posto che spetterebbe di diritto ad un uomo… Ruth Bader Ginsburg risponde con ironia che si trova lì ad Harvard, dove anche il marito è studente, perché vuole conoscere le materie studiate così da diventare una moglie più comprensiva e paziente! In seguito si  laureò  alla Columbia University di New York dove il marito era stato trasferito per lavoro.  Malgrado il suo talento ebbe difficoltà a trovare un posto presso gli studi legali  newyorkesi perché donna. Ma proprio il marito, Martin D. Ginsburg, le venne in aiuto proponendole  di seguire insieme il caso di Charles Moritz, un uomo che voleva dedurre dalle tasse le spese per la cura della madre invalida. Deduzione che la legge prevedeva solo per le donne. 

Leggi tutto: Ruth Bader Ginsburg. A marzo esce il biopic sulla vita e la carriera della mitica giudice della...

Le incredibili acrobazie dei Sonics al Teatro Olimpico di Roma

Sonics_Steam_5_-_Copia.jpg
0
0
0
s2sdefault

Durante le vacanze di Pasqua in cui si hanno più occasioni di uscire con i propri nipoti  perché non andare a teatro a vedere uno spettacolo divertente per grandi e piccini?  L’ultima sfida acrobatica dei Sonics primi rappresentanti italiani nel mondo del teatro acrobatico aereo, saranno in scena al Teatro Olimpico di Roma dal 16 al 20 aprile 2019 prosegue con lo spettacolo STEAM,. Questo spettacolo prende spunto dalla corrente SteamPunk per trasformarsi in uno show poetico e divertente, ricco di spettacolari performance volanti ed effetti speciali. Lo spettacolo mette in scena 6 bizzarri personaggi - Joe, Rosemary, Lola, Miranda, Margot e Mr. Smith - interpretati da ginnasti, attori e ballerini della Compagnia, che  si ritrovano per caso nella stazione di Steam, da cui partirà lo Steam Experience, ovvero il più avanzato e tecnologico dirigibile mai costruito.

Bloccati da un imprevisto in questa futuristica aerostazione, con le scenografie disegnate e realizzate da Cristiano Spadavecchia, i 6 protagonisti daranno vita a coreografie acrobatiche su speciali e originali macchine sceniche di loro invenzione, sulle note della colonna sonora originale, intrisa di sonorità etniche e jazz, del M° Ruggiero Mascellino.

Ogni quadro, ogni attrezzo, ogni numero acrobatico definiscono lo scorrere di una storia ricca di colpi di scena, dove le danze aeree dei corpi descrivono e definiscono i caratteri dei personaggi tra i quali nasceranno relazioni, amicizie e storie d'amore, complice ovviamente l'euforia dell'attesa dello strano veicolo. I Sonics coniugano da sempre gesto atletico e poesia, forza fisica e leggerezza, danza e acrobazie, creando spettacoli dal forte impatto visivo, sempre sospesi tra sogno e realtà.

Leggi tutto: Le incredibili acrobazie dei Sonics al Teatro Olimpico di Roma

_D0B1538CFabio-Lovino---bassa.JPG
0
0
0
s2sdefault

Lo spettacolo Figlie di E.V.A  con Michela Andreozzi, Vittoria Belvedere e Maria Grazia Cucinotta è una delle ultime riuscitissime produzioni  teatrali di Bis Tremila che vanta la direzione artistica di Marioletta Bideri. Dal 1994 ha portato in giro per l’Italia più di 25 spettacoli dai grandi classici come l’ “Otello” di  William Shakespeare ai testi di autori più recenti come “L’ereditiera” di  Annibale Ruccello. “Figlie di E.V.A.”, in tournee in Italia fino alla fine di aprile è stato scritto da Michela Andreozzi e Vincenzo Alfieri, la regia è di Massimiliano Vado. La pièce racconta la storia di tre donne, amiche, nonostante abbiano caratteri completamente diversi.  Le protagoniste Elvira, Vicky e Antonia hanno unito le forze per vendicarsi di Nicola Papaleo, Sindaco disonesto. Elvira è una segretaria efficientissima, Vicky è una donna benestante, ingenua ma anche scaltra che è stata sposata per il suo patrimonio, Antonia è una professoressa di latino emigrata, precaria e bellissima in attesa di una cattedra e di un primo amore. Nicola Papaleo mette nei guai tutte e tre per motivi diversi. Fa accusare Elvira di falso in bilancio, abbandona Vicky in diretta tv per una giovincella, incastra Antonia che viene radiata dal provveditorato. Le tre donne giurano vendetta, lo vogliono morto politicamente, vogliono che non sia mai più rieletto sindaco. E quindi cosa fanno?

Leggi tutto: Teatro. Lo spettacolo “Figlie di E.V.A.” mette in scena un cast d’eccezione: Michela Andreozzi,...

EDITORE

EURONET COMUNICAZIONE s.r.l. Con Amministratore Unico
65 PER RICOMINCIARE - Settimanale online di informazione
Autorizzazione Tribunale di Roma n° 88/2014 del 24/04/2014
Direttore Responsabile – Anita D'Asaro
Copyright © 2017 www.65perricominciare.it
Tutti i diritti riservati

CONTATTI

Viale B. Buozzi 102
00197 Roma (RM) Italia

+39.06.32110096

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

POWERED BY

Open Consulting