Tendenze

Caposele. La Storia dell’Acquedotto Pugliese.

Caposele-1890-sorgenti-del-Sele.jpg
0
0
0
s2sdefault

In questi giorni si parlà molto di siccità e di mancanza di acqua nelle regioni italiane. In questo articolo vi racconterò la storia di Caposele, paese della verde Irpinia, in provincia di Avellino in Campania e delle sorgenti del Sele che diedero la nascita all’Acquedotto Pugliese. Immaginatevi un paese diviso da un fiume che scorreva ad una potenza di 7700 litri al secondo diventato negli anni un centro ricchissimo che basava la sua economia sull’acqua, prezioso oro blu. Nato ai piedi del Monte Paflagone nel luogo dove sgorgano le acque del Sele. E pensate alla Puglia, una regione arida e assetata, che così Orazio descriveva: siderum insedit vapor siticulosae Apulaie (arriva alle stelle l’afa della Puglia sitibonda).

Leggi tutto: Caposele. La Storia dell’Acquedotto Pugliese.

Dior.jpg
0
0
0
s2sdefault

Il Museé des Arts Décoratifs di Parigi ripercorre con una grande retrospettiva i 70 anni della Maison Dior.

I curatori Florence Muller e Olivier Gabet hanno dedicato tutti i 3000 m2 del museo a Christian Dior realizzando un percorso cronologico e tematico. Sono esposti più di 300 abiti Haute Couture, dal 1947 ad oggi, e centinaia di documenti ( schizzi, fotografie, lettere, manuscritti, pubblicità...) ed anche cappelli, borse,scarpe, gioielli, profumi.”Christian Dior, stilista del sogno” fù così chiamato fin dalla sua prima sfilata Primavera-Estate “New Look” avvenuta nel 1947, in una Parigi appena uscita dalla guerra. Modificò per sempre la figura maschile dell’abbigliamento che caratterizzava la donna negli anni della guerra, esprimendo quindi una femminilità moderna con vestiti che esaltavano le sinuose curve femminili  ispirati al balletto classico. Una collezione ricca e sublime in cui ogni abito rappresentava il meglio della creazione.

Leggi tutto: Parigi. Dior Couturier du Reve. Una mostra celebra i 70 anni della Maison Dior Dal 5 luglio 2017...

jane-birkin-et-serge-gainsbourg.jpg
0
0
0
s2sdefault

Erano gli anni ’60 quando una giovane Jane Birkin arrivò in Francia dalla natia Inghilterra. Dovunque andasse portava al braccio un grande cesto di vimini, di mattina, di pomeriggio, ai cocktail, alle mostre, alle serate di gala. Nel 1977 lo portò pure alla cerimonia dei César come testimonia la foto che la ritrae con il mitico Serge Gainsbourg e con l’onnipresente cesto. Ne fece un oggetto iconico degno delle nostre fashion blogger. Ma descriviamolo. Era un grande cesto rotondo dotato di coperchio portato con grande eleganza e in perfetto stile bohemien. Piu di recente lo hanno adottato Inés de la Fressange, la blogger Adenorah ed altre stilose promuovendolo al rango di It-bag. E che dire di Brigitte Bardot con il suo stile semplice, chic e sexy, caratterizzato da pochi pezzi facili da indossare, un pantalone vichy, una fascia nei capelli, una maglietta a righe e... un cesto di paglia.

Leggi tutto: Un must have dell’estate: il cesto di paglia da prendere ai saldi e da utilizzare in città!

RILASSAMENTO DELLA PELLE. I CONSIGLI DELLA DOTT.SSA VALENTINA LERRO FISCHER

0Raffi.jpg
0
0
0
s2sdefault

Rilassamento della pelle. I consigli della dott.ssa Valentina Lerro Fischer, chirurgo plastico. Dopo gli anta noi donne, ci lamentiamo, oltre che delle rughe, anche e soprattutto del tono e della compattezza della pelle che subisce dei cambiamenti siderali. Perdita di tonicità ed elasticità, secchezza cutanea, rugosità diffuse, macchie melaniche affliggono braccia, mani, addome, collo... La dott.ssa Valentina Lerro Fischer specialista in Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica risponde alle nostre domande.

Leggi tutto: RILASSAMENTO DELLA PELLE. I CONSIGLI DELLA DOTT.SSA VALENTINA LERRO FISCHER

Montagne Svizzere. Un giardino botanico a 4000 metri di altitudine.

jardin-botanique-Flore-alpe-e1473932160620.jpg
0
0
0
s2sdefault

Il giardino botanico alpino di Flore-Alpe situato a Champex-Lac nel comune di Orsières e nel cantone di Valais,in Svizzera, è un luogo magico situato a 1500 metri di altezza. Si affaccia sul lago di Champex ed è circondato dalle montagne di Catogne e Combin. Il 25 giugno scorso ha festeggiato 90 anni. Ci sono quasi 4000 piante di montagna distribuite su una superficie di 6000 m2 rappresentative della flora locale, regionale e quella delle montagne europee vicine. Ma come nasce questo giardino? Negli anni ’20 Jean-Marcel Aubert,un ricco industriale appassionato di montagna, rimasto folgorato dalla località di Champex elegge qui la sua residenza estiva e costruisce un grande chalet in legno dall’architettura eccentrica. Nel 1927 decide, per salvaguardare la flora alpina, di realizzare un giardino e chiama in aiuto il botanico Henry Correvon (1854-1939), specialista in piante alpine, che si adoperò per tutta la sua vita all’istituzione di giardini botanici in Svizzera. Nel 1896 creò a Ginevra, tra le altre cose, anche il giardino alpino di climatizzazione. Flore- Alpe è una meraviglia della natura e dell’uomo. Tra sentieri serpeggianti, rocce e ponti sovrastanti piccoli ruscelli i visitatori possono contemplare stelle alpine, rose selvagge e botaniche, rododendri, genziane, campanule, conifere...

Leggi tutto: Montagne Svizzere. Un giardino botanico a 4000 metri di altitudine.

BIENNALE DEGLI ANTIQUARI A PARIGI

0FotoRaffi.jpg
0
0
0
s2sdefault

La Biennale degli Antiquari di Parigi giunta alla sua 29 esima edizione è un appuntamento imperdibile, da più di cinquant’anni, per gli amanti dell’arte del mondo intero. Dal 2017 diventa un evento annuale più dinamico, con le immutate caratteristiche di eccellenza, dedicato ai potenziali collezionisti e professionisti del settore francesi e internazionali. Parigi diventa così ogni anno, a metà settembre, la grande destinazione culturale per i collezionisti. Per l’occasione il Grand Palais si trasforma in una gigantesca galleria espositiva che riunisce i più importanti mercanti d’arte del panorama mondiale. Situato nella zona degli Champs Elysées e simbolo di un “savoir vivre à la française” il Grand Palais è caratterizzato da un’imponente struttura in acciaio e vetro in stile Belle Epoque.

Leggi tutto: BIENNALE DEGLI ANTIQUARI A PARIGI

EDITORE

EURONET COMUNICAZIONE s.r.l. Con Amministratore Unico
65 PER RICOMINCIARE - Settimanale online di informazione
Autorizzazione Tribunale di Roma n° 88/2014 del 24/04/2014
Direttore Responsabile – Anita D'Asaro
Copyright © 2017 www.65perricominciare.it
Tutti i diritti riservati

CONTATTI

Viale B. Buozzi 102
00197 Roma (RM) Italia

+39.06.32110096

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

POWERED BY

Open Consulting