Attualità

SOS Fisioterapia d’estate.

Emiliano-Grossi-Fisioclinic.JPG
0
0
0
s2sdefault

Iniziato il grande caldo e anche le prime ferie, ci stiamo avvicinando ad agosto, mese cruciale per chi ha bisogno di cure mediche o fisioterapiche.  Io, già da tempo, mi sono informata sulle ferie del dott. Emiliano Grossi fisioterapista specializzato nella RIEDUCAZIONE POSTURALE  Globale che negli anni mi ha salvato più volte da una terribile operazione alla schiena. Chiedo a lui notizie sul tema di  come fare d’estate nelle grandi città dove dal primo agosto è tutto chiuso. Cominciamo dalle patologie occasionali e legate all’estate.

 

Spiega il dott. Grossi: “in questo senso anche chi non soffre abitualmente di dolori alla schiena, nel periodo estivo o pre-estivo può andare incontro ad alcuni problemi legati a questo momento specifico. Più frequentemente questi si manifestano come dolori al collo (cervicali) o irradiati alle braccia (cervicobrachialgia) o  alla parta bassa della schiena ( lombari) anche irradiati alle gambe ( lombosciatalgia). Ad esempio in questo periodo, l’esposizione a temperature molto alte ed umide alternata per contro ad ambienti molto freddi ad esempio negozio, uffici, auto, con aria condizionata a volte fin troppo fredda, possono incrementare il rischio di dolori legati a contratture muscolari”.

Ma in questi o in altri casi in cui si ha bisogno urgente di un fisioterapista a chi ci si può rivolgere con fiducia?  “È fondamentale rivolgersi ad un laureato in fisioterapia quindi un professionista sanitario, unica figura legalmente abilitata a questo tipo di cure, stando alla larga da praticoni o personaggi con titoli altisonanti ma privi di significato medicolegale. A questo proposito quest’anno c’è appena stata una grande svolta storica  in Italia, in quanto dal 1 luglio 2018, ogni fisioterapista è obbligato per legge ad iscriversi all’albo professionale. Finalmente tutti gli Italiani che avranno bisogno di un fisioterapista potranno verificare che il nome che hanno scelto corrisponda ad un professionista riconosciuto”. E chi sta in un luogo di villeggiatura cosa può fare? “Se si cerca un fisioterapista specializzato in una metodologia specifica (come ad esempio la Rieducazione Posturale Globale - RPG Souchard, può fare riferimento all’Associazione Italiana di categoria, in questo caso la AIRPG). Se invece non si è mai avuta esperienza con un fisioterapista si può far riferimento al sito dell’AIFI , l’Associazione italiana fisioterapisti. Non è escluso che a breve, dopo l’istituzione dell’albo ( siamo in questi giorni ancora in organizzazione) ci possano essere liste ufficiali fruibili online”. Ci sono dei “compiti a casa” che si possono fare in attesa che torni dalle vacanze il proprio fisioterapista? “Anche qui esistono diversi approcci.

Leggi tutto: SOS Fisioterapia d’estate.

La Schiacciatalonga del Valdarno batte il Guinnes dei primati

Anitajpg.jpg
0
0
0
s2sdefault

 

Domenica 15 luglio nella piazza  Marchesi di Montevarchi, provincia di Arezzo,  si è svolta la Schiacciatalonga in cui l’Antico Forno Canu ha cercato di battere il record di lunghezza della schiacciata detenuto dagli americani con 105 metri. Una folla circonda una lunghissima tavolata di circa 130 metri. E’ presente il sindaco di Montevarchi, un rappresentante del Guinness dei primati, un medico addetto al rispetto delle regole sanitarie, moltissimi volontari che tengono la gente al di là di un lungo cordone che difende la schiacciata da assaggi improvvisati. La schiacciata deve essere integra fino alla fine quando sarà consumata anche  farcita di mortadella. Sopra c’è una spolverata di olio, sale e rosmarino. La gente discute sul rosmarino: qui non si usa metterlo ma In America sì e, dovendo battere un record americano, il  rosmarino va messo. Hanno cominciato a lavorarci all’una di notte e l’impasto pesava 500 chili.

Leggi tutto: La Schiacciatalonga del Valdarno batte il Guinnes dei primati

Superiamo il tabù dell’età

anita-3.jpg
0
0
0
s2sdefault

Ormai non sono sulla stampa e in televisione pullulano gli articoili e i servizi sugli over ma l’attenzione verso la categoria è molto elevata, siamo un target  molto importante per prodotti sanitari, medicinali, dell’erboristeria, delle profumerie e della pubblicità in generale. Insomma siamo diventati un mercato degno di grande attenzione. Schiere di medici, geriatri, psicologi, fisioterapisti , fisiatri, antropologi, ricercatori, scrittori ma anche case farmaceutiche studi di prestigiose università italiane ed estere si occupano di noi. Ricordiamo i dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità che parla per il 2050 di un over 60  ogni cinque abitanti nel mondo. Cominciamo ad essere una bella forza davvero!Marc Augé, antropologo  (“Il tempo senza età. La vecchiaia non esiste”), afferma che è sbagliato inserire le persone in confini  che escludono una categoria dall’altra e Eliana Liotta ha scritto un libro dal titolo “L’età non è uguale per tutti”.  Trovo questi concetti estremamente giusti. Conosco molti over 65 ormai dedicati soprattutto ai nipoti che  si sentono appagati, mantengono una vita sociale con il cinema, le cene a casa e fuori con pochi amici, sempre gli stessi, ma senza avere un’attività lavorativa che sostituisca almeno in parte quella precedente.

Leggi tutto: Superiamo il tabù dell’età

Risotto agli Agrumi e Gamberi da Paolo all’Acquolina

Paolo-Tizzanini.jpg
0
0
0
s2sdefault

Una sera d’estate sulla bella terrazza dall’Osteria L’Acquolina, in Via Setteponti 26 provincia di Arezzo, da dove si ammira una distesa di ulivi e tutta la valle del Valdarno Superiore, vale veramente una sosta anche per chi è solo di passaggio, magari diretto al nord; basterà  una piccola deviazione dall’A1 uscita Valdarno. L’oste è Paolo Tizzanini che, insieme alla moglie Daniela, ha scelto una cucina prettamente toscana, biologica, a volte con prodotti del proprio orto. Già perchè Paolo non vuole essere chiamato chef, lui è un oste e anzi è uno dei fondatori della Magnifica Accademia degli Osti Custodi il cui progetto consiste nella salvaguardia dei prodotti e delle ricette  tradizionali della Toscana.

Quest’anno il suo menù si è arricchito di uno splendido Risotto  agli Agrumi  e Gamberi. Chiedo a Daniela come è nata questa scelta, al di fuori della tradizione toscana. Ecco la risposta:  “Era d’estate e io e Paolo eravamo sulla nostra terrazza  nell’ora del tramonto e così ci è venuta voglia di un piatto estivo, un risotto di pesce diverso dal solito , con più profumi  e questo, infatti , si serve con una grattugiata di scorza di limone e un ciuffo di basilico siciliano.”

Leggi tutto: Risotto agli Agrumi e Gamberi da Paolo all’Acquolina

I dolci di grani antichi della Romita.

IMG_5740.jpg
0
0
0
s2sdefault

Quest’anno nel mio usuale week end a “La Romita “ di Montisi, in provincia di Siena, la prima colazione è stata veramente una piacevole

sorpresa.  Il gentilissimo proprietario,  il signor Alberto  ha infatti invitato me e mio marito    nella piazzetta di fronte all’albergo dove si affaccia un piccolo bar esclusivamente per i clienti dell’albergo. E qui, insieme a cappuccino e caffè,  sono arrivati i dolcetti di Edita. E’ lei  che cucina i dolci adoperando i grani antichi coltivati dal marito.  “Ogni grano”, mi racconta, “ha la sua qualità: Verna, Frassineto, Achille e sono antici grani toscani coltivati su terreni che per 60 anni non sono stati trattati. Sono molto ricercati perchè hanno un contenuto di glutine molto basso. La qualità di Frassineto si usa per il pane e le crostate, Verna per la pasta fresca e i dolci soffici”. Le chiedo da quanto tempo si dedica a questa attività.

Leggi tutto: I dolci di grani antichi della Romita.

Essere accolti con un sorriso

0c83bf97-eb7b-4c77-aad6-aedfa261c0cc.jpg
0
0
0
s2sdefault

A Fregene, spiaggia vicinissima a Roma,  c’è un piccolo e molto accogliente stabilimento gestito come spesso accade qui sul litorale da una famiglia intera.  All’entrata ci accoglie sempre il sorriso di Alessandro, un giovane alto, bruno con gli occhi scuri e vivaci.  Credo che quel sorriso aperto e sincero sia uno dei motivi per cui tanti  vanno alla Spiaggetta. Ormai siamo tutti arrabbiati per mille motivi, il lavoro che non va, il caldo troppo forte anche se siamo a giugno, le file interminabili in macchina per arrivare al mare. Ma anche gli esercenti sono sempre cupi  perchè gli affari non vanno abbastanza bene, c’è il turismo mordi e fuggi e Fregene langue aspettando la fine degli interminabili lavori che dovrebbero collegare con la ciclabile il nord e il sud della piccola località balneare.

Il fatto di essere accolti con un sorriso nei negozi, negli alberghi, su un treno o dal giornalaio la mattina è un’abitudine quasi scomparsa.

Leggi tutto: Essere accolti con un sorriso

EDITORE

EURONET COMUNICAZIONE s.r.l. Con Amministratore Unico
65 PER RICOMINCIARE - Settimanale online di informazione
Autorizzazione Tribunale di Roma n° 88/2014 del 24/04/2014
Direttore Responsabile – Anita D'Asaro
Copyright © 2017 www.65perricominciare.it
Tutti i diritti riservati

CONTATTI

Viale B. Buozzi 102
00197 Roma (RM) Italia

+39.06.32110096

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

POWERED BY

Open Consulting