Fabrizio Ferri, un grande fotografo

Ferri.jpg
0
0
0
s2sdefault

Fabrizio Ferri, classe 1952, ha concluso il Mese della Fotografia che si è svolto Roma con una “conversazione” con il pubblico all’Auditorium del Macro Asilo. Non una lectio magistralis, ma un incontro in cui, interagendo con il pubblico, ha raccontato la sua carriera di fotografo ormai conosciuto in tutto il mondo, con la sapiente guida di Grazia D’Annunzio già vicedirettore di Vogue Italia e ora docente alla Statale di Milano. Mentre parla in modo semplice, direi quasi “affettuoso”,  scorrono le foto delle tante celebrities da lui fotografate. Fabrizio le commenta, ne racconta la storia, ne spiega la genesi. Si comincia subito con una foto che ha girato il mondo, quella di Monica Bellucci ricoperta di caviale. Lui racconta lo scatto per la rivista Esquire che voleva un’immagina legata al gusto ed ecco spiegata la scelta del caviale. La foto ha come sfondo il mare di Pantelleria da lui molto amato e dove ha una casa. Poi le magnifiche foto di Sting ospite per caso a Pantelleria, Isabella Rossellini giovanissima che incontra per caso e a cui scatta una foto senza nemmeno sapere chi era.  E poi Susan Sarandon, non in posa ma con la paura negli occhi mentre guarda i figli in pericolo, Beyoncé , Roberto Bolle,  Naomi Campbell di cui racconta: “la foto la fa lei, rompere la sua forza non è stato facile..” e tante altre star. Restiamo tutti molto ammirati dalla bella serie di foto scattate (gratuitamente) per una campagna di Save the Children voluta da Bulgari e intitolata “Stop think, give”.

Alcuni gli chiedono quale luce preferisca e lui ci spiega che molti scatti sono stati fatti con luce al neon. La sala rimane in silenzio, stupita. E lui spiega: “il neon è una luce rotonda, gira, gira ricadendo sul soggetto in maniera morbida… uso molto anche la luce naturale ...” Molte sono le domande su come è nata la sua passione per la fotografia. E Fabrizio: “Non ho mai avuto luna vera e propria passione , ho cominciato per caso per aiutare un amico che aveva la camera oscura…io voglio condividere la passione per quello che vedo, condividerlo con altri attraverso le immagini… sento un’emozione, la riproduco, la condivido…”

In questo racconto gli è accanto la moglie Geraldine  che oltre ad essere compagna di vita lo è anche nel lavoro. Perché in realtà Fabrizio Ferri, oltre ad aver firmato gli scatti per le più importanti riviste di moda del mondo da Vogue a Harper’s Bazaar, Marie Claire, Elle, Vanity Fair, solo per citarne alcune, è anche un artista poliedrico: è infatti regista e compositore (ha perfino messo in scena a Napoli un’opera, Anima) poi ha fondato Industria, una factory della creatività per valorizzare non solo la fotografia e i giovani talenti ma anche cibo, arte, eventi. 

 

 

 

 

 

EDITORE

EURONET COMUNICAZIONE s.r.l. Con Amministratore Unico
65 PER RICOMINCIARE - Settimanale online di informazione
Autorizzazione Tribunale di Roma n° 88/2014 del 24/04/2014
Direttore Responsabile – Anita D'Asaro
Copyright © 2017 www.65perricominciare.it
Tutti i diritti riservati

CONTATTI

Viale B. Buozzi 102
00197 Roma (RM) Italia

+39.06.32110096

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

POWERED BY

Open Consulting