I NOSTRI AMICI ANIMALI AUMENTANO

169ba764-0632-4137-8e18-416b27a32e79.jpg
0
0
0
s2sdefault

Senza nemmeno bisogno di ricerche e statistiche, basta girare per le strade per accorgersi di  quante persone non solo passeggiano con il loro cane, ma svolgono qualunque attività insieme a loro: li portano al bar magari per regalargli un assaggio della loro colazione mattutina (cornetto compreso), in farmacia, nel negozio di alimentari e, perfino, in grandi magazzini come La Rinascente dove  bassotti a pelo raso, Jack Russel e bastardini anzi, meticci, come dice oggi chi è più politically correct, ormai salgono e scendono sulle scale mobili senza timori ed esitazioni. Sono presenti, silenziosi ed educati,  perfino in chiesa dove si sdraiano accanto ai padroni senza mai abbaiare. Miracolosamente non vola nemmeno un guaito e non accade nessuna rissa. Rispettano scrupolosamente il luogo dove sono ospitati. E’ come se si fossero “umanizzati.” I discorsi dei padroni quando ci si incrocia al parco o per le strade del quartiere sono incredibili: non si parla dei figli ma  i complimenti per il cane incontrato si sprecano: per il carattere, per il colore, per l’affettuosità  mentre i rispettivi animali si annusano riconoscendosi oppure prudentemente  si schivano.  Spesso mi è capitato di sentire la fatidica frase “gli animali sono meglio degli umani, ti vogliono bene senza chiederti mai niente in cambio…” E come si può dire che ciò non è vero?

Una recente indagine Doxa ha rilevato che “l’81,6% degli italiani riconosce negli animali da compagnia degli esseri senzienti, in grado di provare emozioni e affetto per i proprietari. Per l’81,8% degli italiani i pet sono membri della famiglia, percentuale che arriva quasi al 95% tra chi effettivamente vive con un animale da affezione. È ormai appurato che la compagnia dei pet generi numerosi benefici fisici e psicologici per la famiglia di cui fanno parte…” Questa ricerca avvalora una realtà palese e riconosciuta da questo grande club degli amici degli animali che sono a pieno titolo membri delle famiglie che li hanno accolti.

 

EDITORE

EURONET COMUNICAZIONE s.r.l. Con Amministratore Unico
65 PER RICOMINCIARE - Settimanale online di informazione
Autorizzazione Tribunale di Roma n° 88/2014 del 24/04/2014
Direttore Responsabile – Anita D'Asaro
Copyright © 2017 www.65perricominciare.it
Tutti i diritti riservati

CONTATTI

Viale B. Buozzi 102
00197 Roma (RM) Italia

+39.06.32110096

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

POWERED BY

Open Consulting