“Da cuore a cuore” un libro di Luigi Chiariello e Willy Pasini

foto-anita.jpg
0
0
0
s2sdefault

Un libro molto interessante e facile da leggere scritto da Luigi Chiariello, cardiochirurgo di fama internazionale che ha lavorato  a Houston, ha diretto il Centro di Cardiochirurgia diell’Università di Roma Tor Vergata per  anni  e ora il Centro Cuore  della Mediterranea di Napoli, insieme a Willy Pasini, famoso psichiatra e sessuologo, docente di psichiatria e di psicologia medica alla Facoltà di Medicina dell’Università di Ginevra e di Milano.Il libro è stato presentato nell’affascinante Salone Vanvitelliano della Biblioteca Angelica, fondata nel 1604 da un vescovo agostiniano che raccoglie oltre 120.000 volumi.Oltre agli autori,  erano presenti Raffaele La Capria,  Domenico De Masi e Livia Azzariti, intelligente moderatrice. Salone affollatissimo.Ma parliamo del libro, la cui divertente introduzione è affidata a Raffaele La Capria che racconta: “col cuore non si scherza. Un giorno il mio si intasò e  per un attimo smise di lavorare. Un attimo solo, il primo di una esistenza instancabile....mi toccò la trafila dell’ammalato, il ricovero, l’operazione di bypass. Una volta terminata la degenza chiesi al dottore perchè il cuore è l’unico muscolo che si muove da solo.Mi disse che ci sono in pratica due poli, quello negativo e quello positivo....tra quei due poli c’è  un prodigio che quasi non si spiega, la vita. Tutto a causa di un battito.” E poi, in una notte di insonnia, La Capria si mette a contare i battiti del suo cuore: 70 al  minuto  che , con l’aiuto di una calcolatrice,  diventano trentasei milioni in un anno e tre miliardi calcolati sugli anni che aveva.....Il primo capitolo scritto dal  prof. Luigi Chiariello, si intitola “Il battito vitale”. Il professor Chiariello ci spiega che grazie al prolungamento e al miglioramento della qualità della vita, oggi molte attività una volta appannaggio dei giovani, sono a portata di mano anche per gli over 60; unica condzione un cuore sano ed efficiente. “Con una prevenzione semplice ma costante si può aiutare il cuore a restare sano a lungo e anche per sempre e con una terapia idonea si può ripristinare una efficiente  funzionalità del cuore riparato”. Nelle pagine che seguono il professore ci spiega con estrema chiarezza quali sono i fattori di rischio per il cuore.  Questi si dividono in immodificabili, modificabili con un idoneo stile di vita o con i farmaci e complementari. Tra i primi troviamo l’avanzare dell’età, il sesso (i maschi hanno una maggiore incidenza di malattie cardiache ma noi donne dopo la menopausa li raggiungiamo)) e l’ereditarietà.

Tra quelli modificabili che sono molto interessanti per chi legge, abbiamo la colesterolemia elevata, l’ipertensione, il diabete e il fumo. Tra i fattori di rischio complementari al primo posto c’è l’inattività fisica poi l’obesità e a seguire depressione, stress e ansietà. Nel capitolo “Con il cuore non si scherza”, Chiariello ci racconta con grande chiarezza e semplicità non solo come funziona la pompa cardiaca , ma tutte le ‘malattie’ del cuore dall’angina all’infarto del miocardio. Abituati come siamo al linguaggio ermetico e poco comprensibile dei medici che spesso incontriamo,  il professore ci apre un mondo pieno di informazioni importanti e facili da capire. Willy Pasini  ci parla invece di come un cuore malato crei  dei problemi psicologici nel paziente, nel partner e quindi nella coppia. Dice Pasini: ”La persona malata, soprattutto se conduceva una vita piena di inziative, attività, relazioni, si sente malridotto più di quanto la  patologia cardiaca segnali. La fobia di sviluppare una nuova malattia o un nuovo infarto crea le basi per una rinuncia ad una normale e soddisfacente vita emotiva....Il cuore malato non modifica solo il comportamento del paziente, ma anche i ruoli all’interno della coppia. Il partner è preoccupato per la salute del coniuge e ha paura di farlo  sforzare o stancare, alimentando nel malato un senso di autolimitazione”. Ma Pasini e Chiariello  lanciano un messaggio molto positivo: la vita sessuale di chi ha una cardiopatia, che ha avuto un infarto o subito un intervento chirurgico al cuore può tranquillamente continuare. Back to sex si intitola uno degli ultimi paragrafi del libro.

 

EDITORE

EURONET COMUNICAZIONE s.r.l. Con Amministratore Unico
65 PER RICOMINCIARE - Settimanale online di informazione
Autorizzazione Tribunale di Roma n° 88/2014 del 24/04/2014
Direttore Responsabile – Anita D'Asaro
Copyright © 2017 www.65perricominciare.it
Tutti i diritti riservati

CONTATTI

Viale B. Buozzi 102
00197 Roma (RM) Italia

+39.06.32110096

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

POWERED BY

Open Consulting