Attualità

LEGGE 38, IL DIRITTO DI NON SOFFRIRE

e sono corsa da te.jpg
0
0
0
s2sdefault

Pochi giorni fa, sono trascorsi cinque anni dal varo della legge 38 del 15 marzo 2010 che stabilisce il diritto del malato di combattere la sofferenza. Le cause principali del dolore sono purtroppo riferibili a persone anziane: patologie vertebrali, artrosi, neuropatie. Una recente indagine del Tribunale dei diritti del malato insieme a Cittadinanzattiva, condotta in 46 ospedali di 15 regioni, ha messo in luce alcune gravi carenze tra cui poca informazione ai malati sui propri diritti per non soffrire, la mancanza di aiuto dopo la dismissione dall’ospedale in quanto spesso non esiste una procedura per proseguire la terapia antidolore a casa con la consegna dei medicinali.

Leggi tutto: LEGGE 38, IL DIRITTO DI NON SOFFRIRE

ANCHE I NONNI DIVORZIANO

nonni divorzio.jpg
0
0
0
s2sdefault

Vivere una vita insieme e poi separarsi dopo decenni di matrimonio quando si hanno i capelli grigi. Se fino a qualche anno fa questa tipologia di divorzio in Italia poteva essere considerata una rarità, oramai non è poi così strano mollare il compagno o la compagna in tarda età e pensare di rifarsi una vita. Arrivati a una certa età alcune persone riflettono su una possibilità che le passate generazioni neppure contemplavano, quella di riappropriarsi dei propri sogni, soprattutto a Roma e Milano.

Leggi tutto: ANCHE I NONNI DIVORZIANO

IL NONNO POWER

Hillary-Clinton_66.jpg
0
0
0
s2sdefault

Leggo che la Toyota, nota azienda giapponese che produce automobili, ha deciso di dare gli aumenti di stipendio in base alla qualità del lavoro e non in base all’anzianità. Concetto nuovo ma giusto. Contemporaneamente ha deciso però di richiamare, su base volontaria, i pensionati over 60 particolarmente qualificati, in grado di trasmettere know-how ai più giovani. Trovo questo concetto ancora più giusto perché spezza una lancia contro questo presunto ‘conflitto’ tra giovani e anziani che è sbagliato e controproducente. Mi sembrerebbe un enorme spreco buttare via l’esperienza e il know how di generazioni di pensionati tra i 60 – 65 anni che invece possono insegnare ai giovani tante cose; certamente con contratti diversi, part time, da coach.

Leggi tutto: IL NONNO POWER

MEDIA: UN SABATO DEDICATO AGLI OVER 65

carmen.jpg
0
0
0
s2sdefault

Sempre più stampa e televisione si interessano agli over 65. Sabato scorso il più importante giornale italiano, il Corriere della Sera, aveva ben due articoli sul tema. Il primo a pagina 37 era su come si devono vestire le over 65. Dieci i consigli per essere alla moda e vestire in modo appropriato tra cui: pantaloni e camicia di seta sia lasciata fuori che messa dentro come l'attrice Susan Sarandon, anni 69, o giacca su pantaloni scuri come Jane Fonda, anni 77. La giacca infatti copre le forme non più perfette dell'età matura. Sempre sul Corriere a pagina 43 un articolo di Fabio Savelli dal titolo 'Pensionati che lavorano. La bacheca dei nonni' che ci racconta come gli over 65 in pensione si mettono sul web offrendo il loro lavoro per “sentirsi utili a sé e agli altri, soprattutto se arriva qualche soldino in più che non guasta”.

Leggi tutto: MEDIA: UN SABATO DEDICATO AGLI OVER 65

UN LIBRO DI ROBERTO VACCA PER GLI OVER 65

roberto vacca.jpg
0
0
0
s2sdefault

“Come imparare una cosa al giorno e non invecchiare mai” questo libro intelligente, interessante e anche molto utile l'ha scritto l'ingegner Roberto Vacca, anni 88. “Hanno mente sveglia e atteggiamenti aperti. Continuano a guardare il mondo e a imparare. Si lamentano poco. Aiutano gli altri a fare le cose giuste. Con questo libro voglio raccontare come si fa a diventare un vecchio così”. Questa la promessa del l'ingegner Vacca. Promessa mantenuta. Vediamo come. Mente vivacissima e poliedrica, l’ing. Vacca è prodigo di consigli utili e anche divertenti ma l’esortazione più significativa è quella di continuare a imparare cose nuove e tenere viva la scintilla della curiosità sempre, anche quando si è molto avanti con l’età.

Leggi tutto: UN LIBRO DI ROBERTO VACCA PER GLI OVER 65

PROF. DARIO MANFELLOTTO: LA PRESSIONE ALTA NEGLI OVER

manfellotto tagliata.jpg
0
0
0
s2sdefault

Professor Manfellotto, è vero che gli over 65 hanno la pressione più alta?
“Consideriamo che già al di sopra dei 35 anni circa il 37% degli uomini e il 34% delle donne hanno la pressione alta; oltre i 65 anni la percentuale arriva quasi al 50% . Più si va avanti con l’età, maggiore è l’incremento della pressione sistolica, cioè della pressione massima”.
Quali danni produce la pressione alta?
“I rischi sono quelli legati al danno degli organi bersaglio e cioè cervello, cuore, reni e arterie. Anche l’occhio può subire danni e, in molti casi, un’alterazione della retina rivela una condizione di ipertensione che non era ben conosciuta”.

Leggi tutto: PROF. DARIO MANFELLOTTO: LA PRESSIONE ALTA NEGLI OVER

EDITORE

EURONET COMUNICAZIONE s.r.l. Con Amministratore Unico
65 PER RICOMINCIARE - Settimanale online di informazione
Autorizzazione Tribunale di Roma n° 88/2014 del 24/04/2014
Direttore Responsabile – Anita D'Asaro
Copyright © 2017 www.65perricominciare.it
Tutti i diritti riservati

CONTATTI

Viale B. Buozzi 102
00197 Roma (RM) Italia

+39.06.32110096

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

POWERED BY

Open Consulting