VANITA’….MIA VANITA’!

0
0
0
s2sdefault

«Dove ho messo gli occhiali?»  Procedo a tentoni sollevando cuscini, sfiorando mensole, aprendo gli armadi, controllando anche quello della biancheria, ma no, non ci sono da nessuna parte. Comincio anche mantra indiani propiziatori. Sollevo il materasso, sbatto le coperte, ma ancora nulla……mi stendo sul letto esausta e avvilita e poi, come per miracolo, sento un CRAC e con un sospiro di sollievo sollevo il paio di occhiali tutti accartocciati ed inservibili da sotto il cuscino! «Basta», mi dico. Tutti i giorni è la stessa solfa, devo veramente prendere un appuntamento dall’oftalmico ed interessarmi all’operazione di chirurgia refrattiva con laser ad eccimeri che permette di vedere sia da vicino che da lontano. E mentre con gli occhi strizzati per vedere  meglio, cerco il numero dell’oftalmico mi viene in mente cosa è successo a Dianora una bellissima amica.

Dianora, non più giovanissima, aveva deciso di sottoporsi all’operazione, non voleva più gli occhiali, erano antiestetici. Lei ha un viso bellissimo, senza una ruga, un corpo atletico ,con muscoli ben torniti. Prende un appuntamento  per fare una visita e anche fissare la data dell’operazione. Dianora entra nello studio del medico, con tacchi altissimi francesi dalle suole rosse, è elegante, levigata, piena di energia. Il chirurgo appena la vede  si chiede fra se: Quanti anni può avere? Si muove bene, è agile, abituata a palestre e a bagni in piscina. Dopo le varie domande d’uso le chiede anche l’età.  Dianora è sana, tutte le sue analisi sono a posto. È piena di energia. Dianora  arrossisce, china la testa  e in un sussurro dice: «47». Il chirurgo la guarda  attentamente: è veramente una bellissima donna, non c’è una ruga, le guarda le mani sono morbide, bianche e senza macchie,  ma c’è qualcosa che non quadra e con uso di mondo comincia a fare conversazione: «Non pensa che la politica attuale sia simile  a quella dei primi anni  ottanta? Oppure la depressione attuale può assomigliare a quella degli anni novanta?». Dianora, sempre col suo meraviglioso savoir faire risponde a tono e non si tradisce mai. Il chirurgo a questo punto le chiede nuovamente l’età. Dianora questa volta, arrabbiata, ripete «47» e la visita finisce. Viene fissato il giorno dell’operazione. Il chirurgo, ormai insospettito, dovendo avere la certezza dell’età - altrimenti l’operazione non sarebbe riuscita - incarica un suo assistente di fare una ricerca, quasi fosse un detective e l’assistente scopre che si c’è un 47, ma è il 1947 e la bella Dianora è proprio nata nel 1947 e quindi ha 67 anni! Il chirurgo, ormai con tutti i dati precisi opera Dianora, operazione riuscitissima. Dianora ora e’ bella, tonica, giovane e non porta più gli occhiali! Quest’episodio mi fa  ricordare a quando tantissimi anni fa - ed ero una giovanissima signora - una bellissima attrice svedese, moglie di un giovane poeta, mi disse: «Ti devo dare un tip from the top, mai e poi mai dire la tua vera età se non al tuo medico e al tuo confessore!»

La chirurgia refrattiva con laser ad eccimeri è una tecnica efficace per correggere i difetti della vista. E’ una tecnica precisissima e d è importantissimo dichiarare la vera età anagrafica  perché il laser rimodella la curvatura corneale che degenera a seconda degli anni.

Ascania Baldasseroni
15 aprile 2014

EDITORE

EURONET COMUNICAZIONE s.r.l. Con Amministratore Unico
65 PER RICOMINCIARE - Settimanale online di informazione
Autorizzazione Tribunale di Roma n° 88/2014 del 24/04/2014
Direttore Responsabile – Anita D'Asaro
Copyright © 2017 www.65perricominciare.it
Tutti i diritti riservati

CONTATTI

Viale B. Buozzi 102
00197 Roma (RM) Italia

+39.06.32110096

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

POWERED BY

Open Consulting