MAI FESTEGGIARE IL COMPLEANNO A CIFRA TONDA!

0
0
0
s2sdefault

Si dice sempre che l’età non conta, quello che conta sono le emozioni, però, all’avvicinarsi ad un compleanno a cifra tonda anche se non lo ammettiamo cominciamo a cambiare umore. E’ come se al loro scoccare la parabola ella vita cominciasse in sincrono il suo lento ed inesorabile declino. Secondo convenzioni sociali ultra radicate ,queste tappe anagrafiche rappresentano il capolinea, sia della bellezza, dell’energia e delle opportunità. AGE IS A CAGE (l’età è’ una gabbia)proclamano gli inglesi giocando con l’assonanza dei due termini.


In realtà se non ci si lascia andare ai rancori, alle emozioni negative, a quest’età si può vivere una gran bella vita. E’ vero che quando piove le giunture cigolano, però tutte le esperienze del nostro vissuto ci danno una sicurezza che prima non avevamo,anche se il passaggio da ninfa a nonna può essere abbastanza difficile. Bisognerebbe prepararsi in tempo perché sapere è anche potere. Negli anni, prima della cifra tonda, nessuno elabora il concetto di essere “vintage” ma allo scoccare del compleanno ci accorgiamo ad un tratto di avere davanti un tempo limitato.
La maturità ti da’ l’esperienza ma bisogna tentare anche di tenersi stretta la giovinezza che sta scomparendo,con tutti gli accorgimenti che ormai sappiamo. E’ vero che in diverse parti del mondo, soprattutto in oriente,i capelli grigi danno un’aria di rispettabilità e la donna anziana e’ rispettata per la sua saggezza. Ma in occidente ,il rispetto può’ tramutarsi in disprezzo se le donne di una certa età, si catapultano nell’universo delle vecchie signore, senza fare nessuno sforzo possibile. In questo terzo della nostra esistenza e’ molto facile lasciarsi andare e trasportare dalla vita senza fare alcuno sforzo, paghi di avere già fatto tanto. Invece a quest’età ci si i può permettere di cambiare, di diventare più tolleranti e compassionevoli.
Bisognerà dimenticare le paure e l’ansia che ci hanno accompagnato finora,il tempo e’ limitato, quindi viviamo alla grande, prendiamo dalla vita la massima felicità possibile. Abbiamo sempre detto che le rughe raccontano la nostra storia,ma quando la faccia è la tua, di rughe ne vuoi poche,anche se hai tanta storia da raccontare, la tua faccia può narrare la vita senza essere una prugna secca. E poi se passiamo dall’eterna adolescenza alla terza età, quand’è che diventiamo adulti?
Non sappiamo se siamo diventate adulte ma sappiamo che la vita sarà sempre più breve e che, quindi, la dobbiamo vivere completamente. Mai più festeggiare i compleanni a cifra tonda che ci inducono in pensieri tristi e ad un invecchiamento inesorabile. Festeggiamo invece i successi, cerchiamo di cambiare, anche la casa. Organizziamo una grande festa per i nipotini, celebriamo un grande viaggio e ,andiamo avanti con allegria dimenticando la soglia tonda dei nostri compleanni.

Ascania Baldasseroni
20 ottobre 2015

EDITORE

EURONET COMUNICAZIONE s.r.l. Con Amministratore Unico
65 PER RICOMINCIARE - Settimanale online di informazione
Autorizzazione Tribunale di Roma n° 88/2014 del 24/04/2014
Direttore Responsabile – Anita D'Asaro
Copyright © 2017 www.65perricominciare.it
Tutti i diritti riservati

CONTATTI

Viale B. Buozzi 102
00197 Roma (RM) Italia

+39.06.32110096

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

POWERED BY

Open Consulting