Orizzonti

Sebastianelli2021.jpg
0
0
0
s2sdefault

L’orizzonte è la linea che delimita lo sguardo, che ha spinto tanti esploratori a cercare di conoscere cosa ci fosse oltre, incamminandosi con qualunque mezzo utile allo scopo, tant’è che  il Mondo è stato scoperto così.  Ognuno di noi eslpora il proprio  piccolo mondo spingendo lo sguardo sempre un po’ più in là,   con la curiosità di osservare l’ignoto, anche senza la consapevolezza che si sta travalicando il confine dell’orizzonte. Quando ci attrae qualcosa di nuovo si procede verso il superamento del limite, sia esso esterno o interno, perché anche il mondo interiore ha il suo orizzonte che stimola il viaggio della conoscenza. In fondo, l’orizzonte è una soglia che si varca senza averne la reale  percezione, perché subito se ne palesa un altro davanti. 

Una nuova vita  nasce varcando una soglia, attratta da un orizzonte lontano che intimorisce, ma, contemporaneamente,  sollecita a raggiungerlo, come un richiamo cui non bisognerebbe mai essere sordi. Anche nell’età over c’è sempre un limite da superare, mantenendo il timone della vita verso l’orizzonte, per continuare a stupirsi e sorprendersi.  La siepe leopardiana era un orizzonte verticale, un ossimoro che impediva allo  sguardo di vedere  l’infinito, ma anche di perdersi in esso, perché la finitezza umana ha bisogno del suo orizzonte, confine di sicurezza per l’esplorazione del mondo  e della mente.

 

Sira Sebastianelli

psicologa - psicoterapeuta

EDITORE

EURONET COMUNICAZIONE s.r.l. Con Amministratore Unico
65 PER RICOMINCIARE - Settimanale online di informazione
Autorizzazione Tribunale di Roma n° 88/2014 del 24/04/2014
Direttore Responsabile – Anita D'Asaro
Copyright © 2017 www.65perricominciare.it
Tutti i diritti riservati

CONTATTI

Viale B. Buozzi 102
00197 Roma (RM) Italia

+39.06.32110096

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

POWERED BY

Open Consulting