ACQUA

Sebastianelli2021.jpg
0
0
0
s2sdefault

Nel cuore  della stagione estiva il desiderio più ricorrente è quello di  recarsi in prossimità di fonti d’acqua. Le vacanze si scelgono, spesso, vicino ai laghi, ai  fiumi  o  alle zone marine, forse,  perché il caldo richiama il desiderio di trovare refrigerio in luoghi dove  le particelle d’acqua inebriano l’atmosfera. L’acqua è un bene prezioso, insostituibile e primario per la sopravvivenza della vita, ma a volte dimenticato, perché  facilmente reperibile e  di conseguenza scontato. È un’ acquisizione ormai diffusa che l’essere umano  viva per nove mesi all’interno di un liquido che lo contiene  e lo protegge, lasciandolo fluttuare nella cavità uterina in libertà e pace, finché una cascata di stimoli lo conduce nella vita, seguendo il richiamo del mondo circostante. L’acqua, quindi, è vitale, produce energia al solo sguardo, perché si muove, non è mai uguale a se stessa, riflette i colori della Terra  e si ripropone sotto molteplici forme.  Gli esseri viventi  sono dipendenti dall’acqua,  non possono farne a meno e l’over ancora di più.

L’acqua è  benefica, aiuta l’organismo umano a tenersi in salute, la disidratazione è in agguato se si sottovaluta la sete o non la si percepisce, come accade negli over, producendo squilibri anche psicologici.  L’idratazione del corpo è fondamentale, bere un bicchiere d’acqua è come porsi sotto una cascata purificatrice, che porta via scorie e zavorre che appesantiscono  anche l’anima.   L’over è più sensibile al bisogno dell’acqua, cui però deve pensare e non solo quando c’è la pillola da prendere, perché lo stimolo  della sete può sfuggire, allora, avere un bicchiere a portata di mano, per piccoli sorsi costanti e periodici, è come  indurre il ricordo di un elemento vitale  nel quale non si può più fluttuare per nascere, ma si può navigare per rinascere e per vivere.

 

Sira Sebastianelli

psicologa-psicoterapeuta

EDITORE

EURONET COMUNICAZIONE s.r.l. Con Amministratore Unico
65 PER RICOMINCIARE - Settimanale online di informazione
Autorizzazione Tribunale di Roma n° 88/2014 del 24/04/2014
Direttore Responsabile – Anita D'Asaro
Copyright © 2017 www.65perricominciare.it
Tutti i diritti riservati

CONTATTI

Viale B. Buozzi 102
00197 Roma (RM) Italia

+39.06.32110096

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

POWERED BY

Open Consulting