A tavola con psiche

Sebastianelli2021.jpg
0
0
0
s2sdefault

Come si nutre la psiche? Come nutrire il corpo si sa, anche perché la fame è uno stimolo percepito fin dalla nascita che  ha  consentito all’essere umano di cercare il cibo, affinché la specie potesse sopravvivere. Oggi, poi, si parla di cibo ovunque, per qualunque scopo, per puro  piacere, per dimagrire, per mantenersi in salute scegliendo e diversificando  i nutrienti necessari o  per coadiuvare terapie mediche. Il cibo è facile da trovare, bisogna solo imparare a renderlo appetibile e  capirne la giusta misura affinché non sia in eccesso o in difetto. Ma se un giorno, come nel famoso film “Indovina chi viene a cena” l’ospite fosse la  nostra Psiche, cosa prepareremmo? Di cosa si nutre, cosa preferisce, quando  ha fame e quando è sazia la psiche? Difficile trovare ricette già compilate,  impossibile individuare gli ingredienti e le dosi  per prodotti già pronti.  La psiche richiede originalità e  unicità.

Ognuno dovrebbe essere chef di se stesso, imparando ad ascoltarsi per  nutrire la psiche e sostenerla nel difficile compito di accompagnare la vita anche del corpo. La psiche e il corpo sono indissolubilmente uniti, hanno bisogno l’uno dell’altra, ma per quanto è più facile percepire lo stimolo della fame del corpo, difficile è percepire la fame della psiche. Tant’è che spesso è denutrita, perché non è facile, specialmente per un over, soddisfare il bisogno della psiche di  arte, di musica, di  libri, di passeggiate nella natura e  di  relazioni amicali. Per capire se l’alimentazione del corpo è equilibrata, si suggerisce di ricorrere ai colori, come il rosso, l’arancione, il viola, il bianco o il verde, che dovrebbero corrispondere a determinati cibi,  perché,  allora, non proporre  anche per la psiche lo stesso ventaglio di colori per avere la percezione che la si sta nutrendo bene?  Per esempio, il verde potrebbe essere  passeggiare nella natura, il rosso  dare spazio alle emozioni, l’arancione   l’eccitazione della musica, il viola  la creatività dell’arte, il bianco le relazioni amicali, creando così gli ingredienti per avere una pietanza equilibrata e soddisfare la fame della Psiche, per   invitarla a cena senza sorprese!

 

Sira Sebastianelli

psicologa-psicoterapeuta

EDITORE

EURONET COMUNICAZIONE s.r.l. Con Amministratore Unico
65 PER RICOMINCIARE - Settimanale online di informazione
Autorizzazione Tribunale di Roma n° 88/2014 del 24/04/2014
Direttore Responsabile – Anita D'Asaro
Copyright © 2017 www.65perricominciare.it
Tutti i diritti riservati

CONTATTI

Viale B. Buozzi 102
00197 Roma (RM) Italia

+39.06.32110096

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

POWERED BY

Open Consulting