La magia di Fornasetti a Palazzo Altemps.

7adcbbfb1785110639a67f510629773c_w630_h630.jpg
0
0
0
s2sdefault

In questi giorni, a Roma, una mostra assolutamente da vedere è quella dedicata a Fornasetti,  realizzata in occasione dei 20 anni dell’apertura al  pubblico di  Palazzo Altemps.  Una dimora aristocratica che ha ospitato in passato numerose famiglie nobili come i Riario, i Medici, gli Orsini, gli Altemps e gli Hardouin

Nel  1997 è diventata la sede del Museo Nazionale Romano , uno spazio espositivo dedicato alla storia del collezionismo antiquario, dove sono esposte le collezioni di statuaria antica delle grandi famiglie nobili romane. Fornasetti è un’azienda milanese nata negli anni Cinquanta, riconosciuta a livello internazionale per il design e la decorazione di oggetti di arredamento di cui è direttore artistico Barnaba Fornasetti, custode dell’eredità di suo padre Piero,  eclettico talento del Novecento: pittore, scultore, decoratore d’interni, stampatore di libri d’arte e creatore di oltre tredicimila oggetti.  L’intervento espositivo e gli allestimenti della mostra sono ideati da Barnaba Fornasetti  e da Valeria Manzi, consulente per i progetti culturali, mentre la curatela è di Silvana Annichiarico, Direttore del Triennale Design Museum e di Alessandra Capodiferro, Responsabile del Museo di Palazzo Altemps.   Il percorso della mostra  inizia dal cortile  e prosegue nelle sale museali e nel teatro.  Nelle sale affrescate, gli antichi capolavori scultorei e le decorazioni rinascimentali incontrano  le 27 incursioni artistiche realizzate con 800 pezzi  di Fornasetti: disegni, mobili, accessori, creazioni, dagli anni Trenta ad oggi, nate dall’immaginazione sfrenata e dall’invenzione surrealista di Fornasetti. Il genio giocoso, fantastico e onirico delle creazioni di Piero Fornasetti   e di suo figlio Barnaba,  sorprendono il visitatore che è libero di muoversi senza seguire un ordine prestabilito e lo invitano a esplorare tutti gli ambienti,  seguendo come oggetto-traccia, il portaombrelli di Fornasetti,  uno per ogni ambiente. Da non perdere la colonia di gatti in ceramica che indugia pigramente sui resti di antiche mura,  la sala di Polifemo dove le videoproiezioni animate del “Fondo marino”, con i pesci fluttuanti lungo le pareti, avvolgono il busto del ciclope e gli spettacolari paraventi che evocano obelischi.   La curatrice Silvana Annichiarico   dice “…Gli oggetti in fondo sono come le persone a seconda del tempo e del luogo in cui li incontri, suscitano in te emozioni, sensazioni, e impressioni diverse”

Citazioni pratiche. Fornasetti a Palazzo Altemps

Museo Nazionale Romano – Palazzo Altemps, Roma – 16 dicembre 2017 – 6 maggio 2018.

EDITORE

EURONET COMUNICAZIONE s.r.l. Con Amministratore Unico
65 PER RICOMINCIARE - Settimanale online di informazione
Autorizzazione Tribunale di Roma n° 88/2014 del 24/04/2014
Direttore Responsabile – Anita D'Asaro
Copyright © 2017 www.65perricominciare.it
Tutti i diritti riservati

CONTATTI

Viale B. Buozzi 102
00197 Roma (RM) Italia

+39.06.32110096

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

POWERED BY

Open Consulting