Berlino. Un itinerario nel quartiere di Mitte fra cultura e locali alla moda.

thegrand-hochzeit-listimage-a44bd76eb7.jpg
0
0
0
s2sdefault

Passeggiando per  il quartiere di Mitte  si ha l’esatta sensazione dell’effervescenza della  città di Berlino. Come dice il politologo giapponese Hiroshi Motura “Berlino combina  la cultura di New York, il traffico di Tokyo, la natura di Seattle, ed  i tesori storici di, beh di Berlino”. Iniziamo il nostro itinerario visitando l’ Alexanderplatz, una piazza gigantesca, simbolo di Berlino nell’immaginario collettivo, dove troviamo l’Urania Weltzeituhr, l’orologio universale installato nel 1969, e la Torre della Televisione costruita tra il 1965 e il 1969. Dirigendosi verso ovest  si arriva  a Nikolaiviertel, l’antica zona dei pescatori che con i suoi vicoli medievali e i suoi colori,  rappresenta  uno dei più vecchi e caratteristici  quartieri di Berlino,  totalmente distrutto nel 1944  e fedelmente ricostruito in occasione del 750° anniversario della città. Molti artisti e personaggi famosi hanno abitato qui:  Kleist, Hauptmann, Ibsen, Casanova, Strindberg… Ad oggi  con i suoi locali e ristoranti è sicuramente uno dei luoghi preferiti dei berlinesi. Proseguendo ancora verso ovest si attraversa il fiume Sprea e si arriva alla famosa Isola dei Musei,  su cui si trova  anche il  Berliner Dom, dove ci sono le tombe imperiali degli Hohenzollern e di altri personaggi famosi.  In quest’isola che raduna sullo stesso suolo ben cinque musei e dove si respira una miscela di aria e cultura, iniziamo a visitare l’Altes Museum, che ospita numismatica e opere d’arte d’epoca classica. Da non perdere  la più grande collezione etrusca del mondo, i busti di Cesare e Cleopatra, il sarcofago di Medea. Poi visiteremo il Neues Museum, ristrutturato nel 2009 dall’architetto  David Chipperfield, dove troveremo esposto in modo teatrale il  meraviglioso busto di Nefertiti, un icona di bellezza, perfettamente conservata  che suscita meraviglia e stupore. Continueremo con il Pergamonmuseum, senza dubbio il museo più visitato  di Berlino, che ospita il famoso Altare di Pergamo, purtroppo in  restauro fino al 2019, insieme alle spettacolari Porta del Mercato di Mileto, Porta d’Ishtar, con la Strada delle processioni di Babilonia e la Facciata del Palazzo della Mushatta.  Costruito sulle sponde della Sprea il Bode- Museum,  architettonicamente  rappresenta uno dei più scenografici edifici della città dando l’impressione di uscire dall’acque del fiume.

All’interno si trovano capolavori d’arte di Donatello, Raffaello, sarcofagi bizantini e reperti artistici dell’Impero Romano d’Oriente. Ci rimane per ultimo l’Altenationale Galerie, che espone opere del 19esimo secolo. Riattraversando il ponte ci si dirige verso l’Unter den Linden, letteralmente “sotto i tigli”, chiamato così per gli alberi di tiglio piantati ai margini di uno dei viali più belli di Berlino che ci porterà alla Porta di Brandeburgo.  Si potranno vedere il Staatsoper Unter den Linden, il Teatro dell’Opera, la cattedrale St. Hedwigs, Bebelplatz, la piazza dove il 10 maggio 1933 fu consumato il terribile rogo dei libri e Gendarmenmarkt una delle più belle piazze di Berlino. Un must è andare la sera a The Grand, uno dei locali più innovativi e trend del momento.  In quest’edificio del 1842 che ospitava una scuola, la designer Martina Brunner ha realizzato un luogo dalle molteplici sfaccettature, in cui si trovano un ristorante sofisticato con cucina franco-tedesca, un bar ed un club che diventa all’occorrenza location per eventi, conferenze, casting e shooting. Un altro posto dove assolutamente andare a prendere un aperitivo è la terrazza  del boutique hotel Amano da dove  si ammira un panorama mozzafiato.

EDITORE

EURONET COMUNICAZIONE s.r.l. Con Amministratore Unico
65 PER RICOMINCIARE - Settimanale online di informazione
Autorizzazione Tribunale di Roma n° 88/2014 del 24/04/2014
Direttore Responsabile – Anita D'Asaro
Copyright © 2017 www.65perricominciare.it
Tutti i diritti riservati

CONTATTI

Viale B. Buozzi 102
00197 Roma (RM) Italia

+39.06.32110096

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

POWERED BY

Open Consulting