Tendenze

FOTO_ARMONDO_DURANTE_LE_RIPRESE.jpg
0
0
0
s2sdefault

Oggi, giovedì santo alle ore 17,30 sarà proiettato integralmente il cortometraggio in esclusiva su TV 2000 nella trasmissione “Diario di Papa Francesco” come omaggio ed invito alla preghiera in questo momento di difficoltà per il Mondo intero.

Da uno dei capolavori mondiali - L’Ultima Cena di Leonardo da Vinci - prende vita  il cortometraggio “The Last Supper: The Living Tableau”, un tableau vivant di nove minuti ideato e filmato in dettaglio dal regista/creatore Armondo Linus Acosta in collaborazione con gli italiani, tre volte vincitori del premio Oscar, Vittorio Storaro (cinematografia), Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo (rispettivamente scenografia e decorazione scenica).

Dopo essere stato a Palazzo Reale, in occasione delle celebrazioni in corso per i 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci - da ottobre a novembre 2019 - sarebbe dovuto uscire in tutta Italia.

Questo cortometraggio è un capolavoro di bellezza, di amore e di cultura che diventa, in questo preciso momento storico, un messaggio di speranza per tutti.

L’Ultima Cena è un simbolo di rinascita, una chiamata alla preghiera attraverso un grande evento per Roma e per tutta la comunità religiosa mondiale.

Leggi tutto: Giovedì santo in esclusiva su TV 2000 il cortometraggio di Armondo Linus Acosta: "The Last Supper:...

#Iorestoacasa. Come colorare naturalmente le uova sode per Pasqua.

Uova.jpg
0
0
0
s2sdefault

La Pasqua si avvicina e in questo periodo di quarantena è difficile reperire i colori alimentari per colorare le uova sode. Ecco alcuni consigli che ho trovato sul sito dell’ azienda Novital http://novital.it/it/2018/03/29/colorare-le-uova-sode/per colorarle in casa con vegetali, spezie e vino rosso. Importante sapere che la sfumatura del colore che otterremmo dipende anche dal colore delle uova, sarà più scura con quelle con il guscio rosa e più chiara con quelle con il guscio bianco.

Ecco una lista di colori che si possono ottenere facilmente:

Buccia di cipolla: marrone, arancio

Curcuma in polvere: arancio

Cavolo viola: verde, azzurro

Spinaci: verde

Caffè (polvere): marrone

Mirtilli: azzurro, viola

Leggi tutto: #Iorestoacasa. Come colorare naturalmente le uova sode per Pasqua.

#iostoacasa in compagnia dell’arte.

decameron.jpg
0
0
0
s2sdefault

L’arte come rifugio virtuale all’epoca del Coronavirus. La Galleria degli Uffizi lancia la campagna #UffiziDecameron ispirata alla famosa opera del Trecento di Giovanni Boccaccio. Nel 1348, a Firenze, durante un’epidemia di peste,  dieci giovani, di cui  sette ragazze e tre ragazzi,  si rifugiano  sulle colline di Firenze per sfuggire al contagio.  Passano il tempo ballando,  cantando e raccontando novelle.   A turno, ogni giorno i ragazzi raccontano una storia, i temi spaziano dall’elogio della fortuna e dell'intraprendenza mercantile, agli amori infelici e gioiosi, le beffe,  gli esempi di magnificenza e cortesia. La Galleria degli Uffizi, per tenere compagnia ai numerosi italiani confinati a casa, pubblicherà, ogni giorno, su Instagram, Twitter, Youtube e sul web, video, storie, immagini delle magnifiche opere della Galleria delle Statue e delle Pitture, in Palazzo Pitti e nel Giardino di Boboli.  Per potenziare l’iniziativa è stato attivato anche il canale social Facebook  (indirizzo www.facebook.com/uffizigalleries/). Si potrà anche visitare alcuni dei più suggestivi angoli delle Gallerie, nella sezione “La mia Sala”, attraverso dei video, gli  assistenti museali, ci accompagneranno in tour virtuali. Le Gallerie hanno prestato alla mostra di Raffaello, organizzata a Roma dalle Scuderie del Quirinale e le Gallerie degli Uffizi, ben 50 opere, la buona notizia è che saranno pubblicati, sempre sugli stessi canali social, video e contenuti su Raffaello, per continuare  a celebrare il cinquecentenario dalla sua morte.

Leggi tutto: #iostoacasa in compagnia dell’arte.

Immagine_locandina_Alla_mia_piccola_Sama_1.jpg
0
0
0
s2sdefault

Il 13 febbraio esce nelle sale "Alla mia piccola Sama" - titolo originario "For Sama" - il documentario dei registi Waad  al-Kateab ed Edward Watts,  distribuito da Wanted Cinema, con il patrocino di Amnesty International Italia,  che nella versione italiana vede la preziosa partecipazione di Jasmine Trinca. Waad studiava marketing presso l'Università di Aleppo quando sono iniziate le proteste contro il regime di Assad. Insieme a molti siriani ha documentato gli orrori della guerra e le sofferenze che vedeva moltiplicarsi intorno a lei. Le forze armate di Assad hanno combattuto contro i ribelli per il controllo di Aleppo. Waad ha documentato il devastante assedio realizzando alcune delle immagini più memorabili del conflitto durato sei anni. Nel 2016 lei e la sua famiglia furono evacuate da Aleppo e Waad riuscì a portare con sé tutto il girato. Adesso vive a Londra insieme a suo marito e alle sue due figlie. "Alla mia piccola Sama" è un viaggio intimo nell'esperienza femminile della guerra, una lettera d'amore di una giovane madre a sua figlia. Il documentario racconta la storia di Waad al-Kateab attraverso gli anni della rivolta di Aleppo, in Siria, quando si innamora, si sposa, e nasce Sama, il tutto mentre intorno esplode il conflitto. La storia di Waad inizia nel 2012 quando le proteste contro la dittatura di Assad scoppiano anche all'interno dell'università in cui studiava. Con la sua macchina fotografica documenta la gioia e l'ottimismo di quei primi giorni, la sua camera raccoglie storie incredibili di perdita, risate e sofferenza, mentre Waad si chiede se fuggire o meno dalla città per proteggere la vita di sua figlia, in un momento in cui partire significa abbandonare la lotta per la libertà per la quale ha già sacrificato così tanto.

Leggi tutto: Dal 13 febbraio nelle sale"Alla mia piccola Sama", la testimonianza di una giovane madre alla...

Pasta e ceci alla romana dello chef Max Mariola

conosci-max-a143fb13.jpg
0
0
0
s2sdefault

Ecco una ricetta della tradizione romana dello chef mediatico Max Mariola, volto di Gambero Rosso Channel e di Rai Premium di cui  potrete trovare il video su Youtube. La pasta e ceci alla romana di Max Mariola ha avuto oltre 12.000 like, 7000 condivisioni e 464.000 visualizzazioni. Ecco come preparare questo piatto unico della cucina povera romana partendo da ceci secchi!

INGREDIENTI x 2 persone:

ceci secchi - 300 g

pasta - 100 g a scelta: spaghetti o  ditalini o  fettuccine o maltagliati.

rosmarino

1 rametto peperoncino

aglio - 1 spicchio

acciuga sott'olio

3 filetti pomodori datterini pelati

olio extravergine 'oliva

Mettere i ceci a bagno per 12 ore, poi cuoceteli per 60/90 minuti in acqua  aggiungendo il sale soltanto negli ultimi minuti di cottura. Frullate una parte dei ceci con un po’ di acqua di cottura in modo da creare una cremina. In un tegame mettere  aglio, rosmarino e olio extravergine d’oliva , far rosolare lentamente a fuoco basso in modo da sprigionare tutti gli aromi,  aggiungere un’acciuga, questo ingrediente è tipico della ricetta romana,  farla sciogliere, aggiungere i pomodori  datterini pelati.

Leggi tutto: Pasta e ceci alla romana dello chef Max Mariola

Non ci restano che le serie Tv.

hunters-stagione-1-prime-video-960x640.jpg
0
0
0
s2sdefault

In questi giorni di Coronavirus, dove il senso civico ci impone di restare a casa, ecco una segnalazione di alcune delle serie Tv più interessanti da guardare. Incominciamo da Sky Atlantic, per gli amanti del fantasy segnaliamo due serie,  la prima targata HBO “His Dark Materials - Queste oscure materie”  è il primo capitolo, della famosa  saga letteraria di Philip Pullman. Narra la storia di Lyra, una ragazzina che vive nella Oxford di un mondo parallelo. In questa dimensione ad ogni umano  corrisponde un daimon, ovvero  la rappresentazione della propria anima sotto forma di un animale.  L’avventura, piena di colpi di scena, di Lyra inizia quando lei entra in possesso di un prezioso strumento chiamato Aletiometro.

La seconda serie è  “A Discovery of Witches” primo adattamento della trilogia bestseller di Deborah Harkness, professoressa dell’University of Southern California, specializzata nella Storia delle Scienze e della Magia dell’Europa, dal XVI al XVIII secolo.  Diana Bishop, giovane professoressa di Storia, ereditiera di una potente  stirpe di streghe  e il vampiro Mattew Clairmont hanno infranto il patto che interdiceva loro di amarsi. Un giorno Diana scopre nella biblioteca dell’università di Oxford, l’Ashmole 782, un prezioso manoscritto di alchimia e scatena così un conflitto millenario.

Leggi tutto: Non ci restano che le serie Tv.

EDITORE

EURONET COMUNICAZIONE s.r.l. Con Amministratore Unico
65 PER RICOMINCIARE - Settimanale online di informazione
Autorizzazione Tribunale di Roma n° 88/2014 del 24/04/2014
Direttore Responsabile – Anita D'Asaro
Copyright © 2017 www.65perricominciare.it
Tutti i diritti riservati

CONTATTI

Viale B. Buozzi 102
00197 Roma (RM) Italia

+39.335.481816

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

POWERED BY

Open Consulting