Prof. Luigi Chiariello: Progetto di Nutrizione Mediterranea

Chiariello_Unknown.jpg
0
0
0
s2sdefault

Il professor Luigi Chiariello, cardiochirurgo di fama,Presidente e Direttore Scientifico della Mediterranea, struttura ospedaliera ad alta specialità di Napoli, presenterà il 23 novembre alle ore 14.30 il “ProgettoNutrizione Mediterranea”, progetto di ricerca promosso dal Mediterranea Cardiocentro.

Ci siamo fatti spiegare qual’ è il nesso tra malattie cardiovascolari e dieta. Ecco cosa ci ha risposto:

Prof.Chiariello:”Le malattie cardiovascolari rappresentano la maggiore causa di mortalità e morbilità nelle società sviluppate e l’aterosclerosi è alla base del meccanismo fisiopatologico che le determina. Le piastrine, favorendo l’occlusione acuta delle arterie, svolgono un ruolo fondamentale nel processo atero-trombotico. Lo stress ossidativo è un altro importante attore nel determinare la progressione dell’aterosclerosi, favorendo l’attivazione piastrinica.
Il progetto triennale di ricerca del Mediterranea Cardiocentro che presentiamo mira a valutare il ruolo della nutrizione, e in particolare della dieta mediterranea caratterizzata dal grande apporto di nutrienti antiossidanti (polifenoli), nell’insorgenza e nella prevenzione del rischio cardiovascolare.”

Professore, ci può chiarire da quale età ci dobbiamo aspettare l’insorgenza di una malattia cardiovascolare?

Prof. Chiariello: “Le malattie cardiovascolari di tipo arteriosclerotico, che sono nei paesi sviluppati la grande maggioranza delle malattie di cuore, tendono a manifestarsi in età avanzata, in genere oltre i quaranta anni nell’uomo e oltre i cinquanta nella donna. In effetti le donne, come noto, fino alla menopausa sono protette dagli ormoni estrogeni.”

Cosa possiamo fare per prevenire questo tipo di malattie?

Prof. Chiariello: “Evitare o correggere i fattori di rischio aterosclerotico: ipertensione, diabete, ipercolesterolemia, abitudine tabagica. Astenersi dal fumo, curare con norme igienico-dietetiche e eventualmente con farmaci,  l’ipertensione e il diabete  riducono enormemente il rischio di malattia aterosclerotica.”

E ora arriviamo al punto più importante. Lei ci ha già spiegato che la dieta mediterranea è ricca di polifenoli e quindi di nutrienti antiossidanti ma in quali alimenti si trovano i polifenoli? E quanto può influire la dieta mediterranea

nella prevenzione del rischio cardiovascolare?

Prof. Chiariello: “Sono ricchi di polifenoli la frutta, come gli agrumi, le ciliegie, i frutti di bosco, le noci, le mandorle, e inoltre le verdure come i pomodori, i broccoli, i cavoli, il radicchio, la cipolla, l’aglio e anche l’olio di oliva , il cacao, il tea.

Una corretta osservanza della dieta mediterranea riduce grosso modo a circa la metà (47%) il rischio cardiovascolare proteggendo dalla insorgenza delle due più temibili manifestazioni cliniche dell’aterosclerosi, l’infarto e l’ictus.”

Ci può spiegare in termini che siano il più possibile semplici il “meccanismo” della ricerca e qual è lo scopo della ricerca?

Prof. Chiariello: “Lo scopo principale del progetto di ricerca che proponiamo è la valutazione degli effetti riduttivi della dieta mediterranea sull’attivazione piastrinica mediata da meccanismi di stress ossidativo: i polifenoli di cui gli alimenti citati sono ricchi contrastano con il loro effetto antiossidante l’attivazione piastrinica e quindi potenzialmente l’aterosclerosi e le sue temibili manifestazioni cliniche. Infatti è noto che l’attivazione piastrinica gioca un ruolo fondamentale nell’occlusione acuta delle arterie, scatenando l’evento vascolare (infarto o ictus).”


La ricerca si svolgerà nei laboratori del Polo di Ricerca del Mediterranea Cardiocentro in Caserta, sarà coordinata dal Prof. Francesco Violi dell’Università La Sapienza di Roma e è aperta al contributo di specialisti cardiologi, epidemiologi, gerontologi, fisiopatologi cardiovascolari, specializzandi, studenti.

 

EDITORE

EURONET COMUNICAZIONE s.r.l. Con Amministratore Unico
65 PER RICOMINCIARE - Settimanale online di informazione
Autorizzazione Tribunale di Roma n° 88/2014 del 24/04/2014
Direttore Responsabile – Anita D'Asaro
Copyright © 2017 www.65perricominciare.it
Tutti i diritti riservati

CONTATTI

Viale B. Buozzi 102
00197 Roma (RM) Italia

+39.335.481816

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

POWERED BY

Open Consulting