Vigilia

Sebastianelli2021.jpg
0
0
0
s2sdefault

Vigilia, termine evocativo dell’attesa. Oggi  più che mai l’attesa accompagna la vita quotidiana. Da quando la pandemia ha costretto l’Umanità a un nuovo stile di vita, i verbi aspettare e attendere, infatti, sono stati coniugati costantemente  al futuro da chiunque aspirasse a soddisfare un bisogno o a esaudire un desiderio.    Nel libro di Hermann  Hesse “Siddartha”,  al protagonista della storia narrata, qualcuno chiede: “…Che cosa sai fare, dunque?” e la risposta  è: “Io so pensare. So aspettare. So digiunare”. L’attesa, quindi, come condizione psichica per non cedere alla fretta o all’ansia di vedere  quanto stia per giungere o per compiersi.  Una lunga vigilia da vivere, affinché maturino i tempi per procedere a quanto necessario per sé. Il “saper aspettare” di Hesse riferito al non farsi trascinare verso l’anticipazione degli eventi, per non rimanere delusi dalla prematurità o incompletezza degli stessi, modifica  la percezione del tempo da cronologico a psicologico.

Il tempo esteriore e il tempo interiore spesso non sono sincronici al punto di esserne, come sottolineava Marie Louise von Franz,  ossessionati.  La rincorsa del tempo contraddistingue  la nostra società,  nella sensazione di perdere tempo o di non averne mai abbastanza, per cui la vigilia, cioè l’attesa, diventa insopportabile. Forse, considerare la vigilia un giorno da vivere per se stesso e non un giorno che ha un senso solo se prelude a qualcosa di  altro, potrebbe aiutare a trovare nell’attesa un’opportunità  per prepararsi a quanto arriverà, nella consapevolezza  di  cogliere  il frutto maturo, qualunque esso sia.

 

Sira Sebastianelli

psicologa-psicoterapeuta

www.sirasebastianelli.it

EDITORE

EURONET COMUNICAZIONE s.r.l. Con Amministratore Unico
65 PER RICOMINCIARE - Settimanale online di informazione
Autorizzazione Tribunale di Roma n° 88/2014 del 24/04/2014
Direttore Responsabile – Anita D'Asaro
Copyright © 2017 www.65perricominciare.it
Tutti i diritti riservati

CONTATTI

Viale B. Buozzi 102
00197 Roma (RM) Italia

+39.335.481816

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

POWERED BY

Open Consulting