PASTA MADRE

Sebastianelli2021.jpg
0
0
0
s2sdefault

Lievita, lievita, lievita, da decenni, si eredita e si regala, può avere vita lunghissima, ma non può essere abbandonata!  La pasta madre, necessita di una cura costante chiamata “rinfresco”, affinché possa continuare a crescere, lievitare, nutrire in modo naturale. Un’attenzione semplice per un essere quasi vivente,  che abita, monitorata a vista,  nelle case di tante persone. La pasta madre in questo periodo storico sembra la metafora della vita, al tempo della Sars-CoV-2.  In fondo, ognuno di noi ha attenzione per se stesso, cercando di mantenere alta la soglia della difesa dal pericolo, utilizzando un “rinfresco” continuo per non dimenticare i dispositivi di sicurezza e per osservare l’andamento della situazione. Il termine madre non a caso caratterizza  la matrice della pasta che si riproduce se non si trascura, per permettere che si  mantenga in vita.

  L’osservazione, la protezione, il mantenimento  della qualità dello stile di vita, ingredienti salvifici per scongiurare il contagio, è quanto si riserva alla pasta madre per garantirne la salute.  Utile sarebbe sentirsi sempre un po’ come la pasta madre,  bisognosi di attenzione da parte di se stessi, come pasta preziosa di cui prendersi cura sempre, ogni giorno. Può capitare che nonostante cure e attenzioni il contagio colga all’improvviso, allora ancora di più la pasta madre ci aiuta a comprendere che è prioritario far lievitare la vita dentro di sé, senza lasciarsi andare, consapevoli che i germi della rinascita possono essere rievocati, come nella pasta madre.

 

Sira Sebastianelli

psicologa-psicoterapeuta

www.sirasebastianelli.it

EDITORE

EURONET COMUNICAZIONE s.r.l. Con Amministratore Unico
65 PER RICOMINCIARE - Settimanale online di informazione
Autorizzazione Tribunale di Roma n° 88/2014 del 24/04/2014
Direttore Responsabile – Anita D'Asaro
Copyright © 2017 www.65perricominciare.it
Tutti i diritti riservati

CONTATTI

Viale B. Buozzi 102
00197 Roma (RM) Italia

+39.335.481816

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

POWERED BY

Open Consulting